Miss Italia 2018: Andrea Iannone da fortait, Filippo Magnini prende il posto

0
443
iannone e magnini miss italia 2018

Ci siamo. Manca poco alla settantanovesima edizione di Miss Italia, che si svolgerà il 17 settembre 2018, per la prima volta a Milano e che verrà trasmessa in diretta su LA7 e LA7D.

Tutto pronto per la finalissima

Si apre il sipario sul palco della bellezza: 33 le ragazze pronte a contendersi la fascia e il titolo di Miss Italia 2018. Una scelta sicuramente difficile per la giuria, dato l’alto livello delle ragazze. Livello registratosi già nella prefinale, che ha portato la patron stessa, Patrizia Mirigliani a prendere la decisione di ammettere in gara anche le riserve.

I cambi in giuria, Iannone da forfait

Ma le sorprese non finisco mai. Gli ultimi cambiamenti improvvisi in giuria vedono la sostituzione di Andrea Iannone, campione di motociclismo e attuale compagno di Belen Rodriguez, con un altro campione, ma di nuoto, Filippo Magnini, ex fidanzato della Pellegrini, legato sentimentalmente alla bellissima ex velina Giorgia Palmas. La giuria dunque sarà definitivamente presieduta da Massimo Lopez e Tullio Soleghi che insieme alla new-entry avranno il ruolo di presidenti, affiancati dall’attrice Maria Grazia Cucinotta, il cantante Pupo, il cuoco Alessandro Borghese e infine il giornalista Andrea Scanzi.

Dalla passerella alla conduzione

E chi, in passato ha tentato il trampolino di lancio di Miss Italia, non arrivando però neanche in finale, a distanza di 9 anni tocca il palco in veste di conduttrice, al fianco di Francesco Facchinetti: la giornalista Diletta Leotta. In merito alla vicenda, spiega: “La prova consisteva in una breve sfilata, accompagnata da un tappeto musicale, che avrebbe dovuto trasformarsi, nel finale, in un piccolo balletto. Non credo proprio di essere portata per la danza. All’epoca la cosa mi metteva alquanto in imbarazzo. Speravo che, recitando una poesia, mi avrebbero fatto comunque i complimenti. Le dico solo che davanti ai giudici mi misi a declamare in inglese un testo di Emily Dickinson“. Racconta così Diletta, la sua esperienza a Miss Italia.

Belle sì, ma non basta

Beh, innegabile l’importanza della bellezza in un concorso del genere. Ciò nonostante, è anche vero che negli anni le Miss hanno dimostrato di non essere solo belle. Studio, preparazione, disciplina, tenacia, sono alla base per poter davvero andare avanti e realizzarsi. La bellezza è sicuramente un vantaggio, ma non è sufficiente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui