Inter Parma prepartita: tra speranze e paure si pensa a vincere

0
227
Inter parma prepartita luciano spalletti

Con Inter Parma comincia domani alle ore 15.00 un trittico di partite importanti per i nerazzurri. Il prepartita è stato all’insegna della concentrazione. A San Siro sarà facilmente gran spettacolo vista l’ottima prova dello scorso turno contro la Juve degli emiliani.

Spalletti, nel Parma pochi hanno esperienza in A.

“Il gruppo è a posto – ha detto Spalletti – ci sono delle problematiche che già conoscevamo che vengono dalla settimana precedente. Abbiamo trovato ciò che abbiamo lasciato. Formazione? Qualcuno si è allenato solo stamattina, devo vedere un po’ i dati e considerare che abbiamo due partite ravvicinate. La partita di domani la considero molto importante, sarà da vincere in maniera convincente quindi facendo buon calcio, dimostrando di avere acchiappato il percorso come una squadra forte. Abbiamo un numero di calciatori che ci permette di andare a sopperire a questi turni ravvicinati, periodi in cui si giocherà ogni tre giorni. È chiaro che dovremo fare delle valutazioni. Mi aspetto grande voglia e determinazione da parte dei miei giocatori, che buttino tutte le energie dentro queste partite. Le nostre qualità sono sufficienti per riuscire a passare questo turno. Tutti nell’Inter sono forti, altrimenti non potrebbero giocare con questi colori addosso. Il Parma ha allestito una squadra che non ha tantissimi calciatori che hanno giocato in questa categoria ma hanno fatto degli investimenti con dei giocatori che possono andare a colmare questa penalità che potrebbe esserci all’inizio. Avranno facilità nella copertura degli spazi, da parte nostra ci vorrà più qualità e velocità nelle decisioni”.

D’Aversa, voglio vedere la stessa determinazione contro la Juve

l tecnico del Parma D’aversa  in vista dell’incontro di domani ha dichiarato: “Se scendiamo in campo con determinazione possiamo competere e ottenere risultati. Sotto l’aspetto dei punti ci manca qualcosa perché evidentemente dobbiamo limare qualche errore che ci è costato dei punti. Per come siamo partiti possiamo considerarci soddisfatti, ovviamente cercando di lavorare sempre per migliorare indipendentemente dai risultati. Sotto l’aspetto motivazionale per gare come queste l’allenatore fa ben poco, giochiamo contro una squadra costruita per competere con la Juventus, in uno degli stadi più belli d’Italia: dobbiamo considerare il fatto che a differenza della gara contro la Juventus non c’è il fattore campo a nostro favore, dobbiamo dunque essere bravi a stare in partita. Mi auguro di vedere la stessa personalità e determinazione viste contro la Juve. L’Inter è brava a venirti a pressare, a maggior ragione dovremo essere tecnicamente puliti e sbagliare il meno possibile”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui