Manovra economica: M5S punta al rispetto dei programmi

1
190
riduzione deficit Conte probabilista

Dopo circa tre ore di dibattito si è concluso ieri il vertice notturno sulla manovra economica tra Lega e M5S. A ranghi ridotti erano presenti il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, i due vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio, il ministro degli Affari Ue Paolo Savona e quello dell’Economia Giovanni Tria.

Le dichiarazioni di Conte al termine del vertice

Al termine Conte ha spiegato che “C’è stato un approfondimento delle principali componenti della manovra. In particolare, ci siamo soffermati sull’analisi degli sprechi da tagliare. Lo scopo è  di riqualificare la spesa pubblica. e un rilancio della crescita attraverso i punti qualificanti del contratto di governo. Quindi flat tax, reddito di cittadinanza, superamento della legge Fornero e un quadro organico di tagli alle spese improduttive”.

La guerra dei numeri sul Pil e le deleghe Rai

M5S non vuole fare passi indietro sul suo programma e rispettare il contratto di Governo.  L’intenzione non è di sforare il 3% ma, se necessario, dal Movimento è forte spinta ad andare anche oltre 1,6% come estrema ratio. E, anche sulla Rai, nelle prossime ore i 5 Stelle si muoveranno con maggiore decisione: dell’opzione Marcello Foa o si risolve subito o non si risolve, è il mantra dei pentastellati.

Non sarà toccata già è troppo pesante

Claudio Borghi, presidente della commissione Bilancio della Camera, ha confermato ieri mentre era ospite alla trasmissione Rai Agorà che l’Iva non si tocca. “Si, perché per Tria, secondo lui, sono teorie rispettabili, alzando l’Iva e abbassando altre tasse alla fine il risultato è che si stia meglio. Magari ha ragione, non lo so. Però noi nel contratto di governo abbiamo scritto chiaramente che l’Iva non aumenta”. “Io penso – ha aggiunto – che i cittadini non gradirebbero affatto vedere come prima misura alzare l’Iva, che impatta in maniera abbastanza pesante sulla vita di tutti i cittadini e anche sui consumi di base. Per cui l’Iva non si tocca”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui