Valencia Juve: super bianconeri vincono al Mestalla in 10 senza Ronaldo

0
255

Alla mezz’ora di Valencia Juve viene espulso ingiustamente Ronaldo. Bianconeri in vantaggio allo scadere della prima frazione con Pjanic su rigore, che concede il bis a inizio ripresa. Nel finale Szczesny para un rigore generosamente concesso.

Espulso Ronaldo segna Pjanic su rigore

Dopo quindici minuti in cui il Valencia ha giocato a viso aperto, nel secondo quarto d’ora piano piano viene fuori la Juve, che colleziona tre nitide palle gol. Alla mezz’ora di gioco,  l’attaccante portoghese spettina con la mano Murillo, meriterebbe il giallo ma viene espulso su indicazione dell’arbitro di porta. Per Ronaldo è il primo cartellino rosso in carriera in Champions. Il Valencia resta con il 4-4-2 e cerca di ripartite con folate improvvise. Gli spagnoli cominciano a pressare e creano due potenziali occasioni da gol. Il Siviglia tenta anche delle combinazioni strette. La Juve quando può attacca con manovre avvolgenti. Cancelo prende la traversa. Poi Pjanic non sbaglia la trasformazione di un rigore concesso dall’arbitro per un fallo in area. Questo episodio chiude nei fatti il primo tempo con la Juve meritatamente in vantaggio.

Pjanic concede il bis

La ripresa si apre con un secondo calcio di rigore per fallo su Bonucci. Pjanic trasforma e porta i suoi sul doppio vantaggio. A questo punto la Juve deve gestire la partita evitando l’assedio spagnolo. Al Mestalla i padroni di casa provano a fare la partita, però seppur portando palla in avanti, non riescono quasi mai a tirare in porta. La Juve, nonostante l’inferiorità numerica, riescono a non concedere spazi agli avversari. Tutte le palle che arrivano in area sono preda di Chiellini. Gli attacchi spagnoli sono incessanti e tentano di sfruttare al massimo tutte le palle, ma lo fanno con frenesia. Cominciano ad arrivare anche i tiri da fuori, ma o sono sbilenchi o facili per gli interventi di Szczesny. La Juve sfiora il terzo gol con Douglas Costa, che s’infortuna ed esce per RuganiSzczesny, nel finale para un calcio di rigore un pò troppo generosamente concesso dall’arbitro. Il triplice fischio sancisce una superiorità bianconera evidente, nonostante l’inferiorità numerica per l’ingiusta espulsione di Ronaldo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui