Manovra economica: Berlusconi “Alzare il deficit significa disastro”

1
288

Silvio Berlusconi ha commentato il lavoro del governo gialloverde in vista dell’approvazione della legge sulla Manovra economica. “Salvini ha uscite poco gradevoli, mentre i pentastellati sono nemici della libertà”.

Berlusconi: “Salvini parla a sproposito, forse per creare diverbio con il M5S”

Silvio Berlusconi, fondatore di Forza Italia, ha tuonato contro il governo gialloverde. Non le ha mandate a dire il leader di Forza Italia, che ha annunciato la sua candidatura alle prossime europee. “Sarò in campo per salvare il Paese che amo ha dichiarato Berlusconi –  . Il vertice del centrodestra ha confermato che la coalizione è definitiva per tutti e tre i partiti”. Sulle dichiarazioni del leader della Lega ha spiegato che: “Salvini ha uscite non gradevoli e non accettabili da parte nostra”. Questo a risposta delle dichiarazioni dello stesso Salvini che aveva detto: “Con Berlusconi parliamo solo di accordi locali”. Secondo Berlusconi questa dialettica da parte di Salvini sarebbe legata a creare un diverbio co il M5S.

Berlusconi: “M5s nemico delle imprese”. Se si alza il deficit sarebbe un disastro”.

Neanche la politica dei pentastellati va a genio a Berlusconi. “Sono nemici della libertà – ha detto il leader di Forza Italia – Ci sono due squadre, una della Lega, che si è presentata con il programma scritto al 95% da noi. E l’altra, quella del M5s, che si sta rivelando peggiore di quanto immaginavamo, peggiore della sinistra, nemico delle imprese e delle infrastrutture, propenso alle nazionalizzazioni”. Commentando il testo della manovra economica Berlusconi ha detto che “Se alzassimo il deficit e l’Europa dovesse respingerla, lo spread salirebbe e sarebbe un disastro. E purtroppo da quello che sento, la Bce ritiene questo rischio molto elevato”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui