Manovra economica: deficit a 2,4% del Pil. Si festeggia ma i mercati ci bocciano

0
1051

Il deficit della manovra economica, sarà il 2,4%. Lo 0,8% in più rispetto a quanto avrebbe proposto Tria. L’annuncio è stato dato da Salvini e Di Maio. Pentastellati in piazza a festeggiare. Ora si va alle Camere per il voto definitivo. Crolla euro/dollaro alle prime indiscrezioni. Non è un buon segno.

Tasse abbassate al 15% per un milione di Italiani

Esultano i due vicepremier e soprattutto i pentastellato, che considerano questa una vittoria del Governo del cambiamento. Salvini ha detto: “Tasse abbassate al 15% per più di un milione di italiani, diritto alla pensione per almeno 400mila persone e altrettanti posti di lavoro a disposizione dei nostri giovani superando la legge Fornero, chiusura delle cartelle di Equitalia, investimenti per scuole, strade e Comuni. Nessun aumento dell’Iva. Pienamente soddisfatto degli obiettivi raggiunti“.

M5S: “Ecco la manovra per il popolo”

Di Maio esterna la sua soddisfazione su Facebook. Nel suo profilo si legge: “Oggi è un giorno storico! Oggi è cambiata l’Italia!” Con queste parole il vicepremier Luigi Di Maio condivide su Fb il risultato ottenuto nel vertice di governo sulla manovra.”Per la prima volta lo Stato è dalla parte dei cittadini. Per la prima volta non toglie, ma dà. Gli ultimi sono finalmente al primo posto perché abbiamo sacrificato i privilegi e gli interessi dei potenti. Sono felice. Insieme abbiamo dimostrato che cambiare il Paese si può e che i soldi ci sono. Via libera alla pensione di cittadinanza che dà dignità ai pensionati. Ci sono 10 miliardi per il reddito di cittadinanza – Ha concluso Di Maio – restituiamo un futuro a 6,5 milioni di persone“.

I mercati: Euro/Dollaro in picchiata alle prime indiscrezioni

Non è un buon segno. Significa che gli investitori istituzionali momentaneamente stanno abbandonando la zona Euro. Il prestito, che rappresenta il deficit, è pertanto considerato eccessivo. Ora per un’analisi complessiva bisogna aspettare innanzi tutto il voto delle camere e ovviamente qualche giorno, affinché i prezzi si stabilizzino, scontando la notizia. Fatto sta, che al momento sembra che gli investitori stranieri, stanno avvertendo una insofferenza nel pagare, da parte dell’Italia, il debito con un debito ancora maggiore. Il cambio euro/dollaro alle prime indiscrezioni, è crollato, anche aiutato dall’innalzamento dei tassi Usd. Il targhet del cambio potrebbe essere la soglia psicologica di 1,20. Altri segni negativi che il mercato potrà dare è quello intraeuropeo. Cioè lo spread, il differenziale tra i bond italiani e quelli tedeschi, che potrebbe impennare, secondo gli analisti sopra al 3.0% già nella giornata di domani. Questo azzererebbe in un sol colpo nei fatti i benefici economici della manovra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui