La bellezza che non ha colore di pelle: valorizzare la diversità

0
292

Nuovi canoni di bellezza, fatti di mescolanze, di multi etnie, di diversità: è questo il cuore del Beauty Forum, fiera dell’estetica che si svolge nella capitale francese il 7 e 8 ottobre.

I canoni di bellezza nel tempo

Da sempre la società si basa su canoni di bellezza ai quali ognuno di noi ambisce. Canoni estetici che nel corso del tempo, un pò come tutte le cose, hanno subito grandi cambiamenti. Basti pensare al fatto che è esistito un tempo in cui l’essere ben in carne era un vanto e ben apprezzato, poiché sinonimo di buona salute. Adesso invece la perfezione sta in un corpo slanciato e magro, con le forze non eccessive. A ragione di ciò, non sarebbe meglio se invece si tendesse a valorizzare la diversità che ci contraddistingue?

La bellezza multiculturale

Un cambiamento eppure, appare sempre più evidente, anche per quanto riguarda la carnagione della pelle. La bellezza non ha più un colore definito, è fatta di infinite nuance. La trasformazione dei bisogni femminili in chiave multiculturale smuove le industrie che operano nel settore dell’estetica e la strada è già decisa.

Le capitali della moda, ultima Parigi ma allo stesso modo Milano, Londra e New York, mostrano ciò che sta attualmente accadendo. Il palcoscenico della Fashion Week è affollato da giovani, modelle, influencers ed operatori del settore provenienti da tutto il mondo che mixano trucchi, acconciature e outfit, creandone di nuovi.

Awa Imani truccata da Melissa Soukeina

La rivista leader del gruppo Health & Beauty, Beauty Forum, dedica al make-up delle donne globe-trotter cittadine del mondo il nuovo numero coinvolgendo Awa Imani, rapper francese fra le più amate con 60.000 followers su instagram. La cantante ed artista viene truccata da Melissa Soukeina, make-up artist rinomata nel campo cinematografico e dei videoclip, con un risultato davvero eccezionale. L’uso di prodotti dai riflessi arancioni e rosati, evidenziano la bellezza di un incarnato scuro. Il segreto? L’ormai conosciutissimo ‘conturing’. Un mix di nuance chiare e scure, capaci di rendere il volto più armonioso, risaltandone i lineamenti.

La bellezza come mezzo per abbattere i pregiudizi su confini e limiti ai movimenti dei popoli. Il colore della pelle e dei capelli non identifica più nulla, tutto si mescola e si libera dei pregiudizi a favore della bellezza della diversità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui