Ragazza di 16 anni morta per overdose, lutto a Catania

1
727
Fonte Foto: lasicilia.it

Una ragazza di 16 anni è deceduta ieri a causa di una probabile overdose a Sarro, frazione di Zafferana Etnea in provincia di Catania.

L’accaduto

La ragazza si trovava in un alloggio popolare in Via IV Novembre in contrada Sarro a Zafferana Etnea. Nell’appartamento c’era con lei un ragazzo di 34 anni. Dopo l’accaduto, il ragazzo ha cercato di rianimare la sedicenne senza ottenere alcun risultato. Nell’impossibilità di aiutarla, ha poi chiamato i soccorsi. I Carabinieri della stazione di Zafferana Etnea e del nucleo operativo di Giarre insieme con i militari del SIS, Sezione Investigazioni Scientifiche di Catania, sono intervenuti nell’alloggio rinvenendo il corpo senza vita.

I rilievi del SIS di Catania nell’abitazione

Secondo i rilievi scientifici, effettuati con il supporto del medico legale, pare che il decesso sia da collegare ad un’overdose di cocaina. La vittima, infatti, secondo quanto si apprende, era una tossicodipendente. Gli investigatori escludono l’omicidio. Il medico legale ha ipotizzato l’ora della morte intorno alle ore 13 di ieri. Gli accertamenti investigativi si sono conclusi alle 17. Il corpo, su disposizione della Procura di Catania, è stato ricomposto e poi trasferito all’obitorio del Policlinico di Catania in attesa dell’autopsia.

Fonte Foto: lasicilia.it

L’interrogazione al 34enne e i precedenti della 16enne

Il ragazzo 34enne è stato ascoltato in caserma per cercare di ricostruire l’accaduto e per avere un quadro più completo sulla 16enne deceduta. A coordinare le indagini è il magistrato dott. Fabio Regolo e vige il massimo riserbo.

Probabilmente il 34enne frequentava la ragazza per via della comune tossicodipendenza. La 16enne, da quanto emerge dall’interrogazione, pare avesse avuto una vita difficile. Nel maggio scorso era stata denunciata ai Carabinieri della stazione di Zafferana Etnea per furto aggravato, possesso ingiustificato di strumenti atti ad offendere e segnalata all’Autorità Prefettizia per l’uso personale di sostanze stupefacenti. La ragazza aveva rubato alla nonna 100 euro, prelevandoli dal cassetto della camera da letto durante una visita familiare. È stata proprio l’anziana donna a denunciarla ai Carabinieri che, dopo ricerche, l’hanno bloccata per strada nel centro storico di Zafferana. I militari, rovistando nella borsa della minorenne, hanno rinvenuto e sequestrato un coltello a serramanico, con una lama lunga 8 cm, nonché alcune dosi di marijuana detenute per uso personale.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui