Italia volley sconfitta in finale, trionfa la Serbia per 3-2

0
229

La nazionale Italia volley sconfitta in finale. I set: 25-21, 14-25, 25-23, 19-25, 12-15. Deludente la prestazione delle ragazze di Mazzanti nel quarto set. Un calvario il tiebreak.

Le azzurre partono bene

È finita con la medaglia d’argento l’avventura della nazionale azzurra femminile di volley ai mondiali giapponesi. Dopo aver battuto in semifinale la Cina, l’ultimo avversario è stato insormontabile per le ragazze di Mazzanti. Le ragazze azzurre partono forte nel primo set, che chiudono però con qualche affanno. Il secondo set è un campanello d’allarme: le serbe passeggiano e lo chiudono con estrema facilità. La reazione d’orgoglio delle azzurre si manifesta nel terzo set che viene vinto contro le campionesse d’Europa.

L’epilogo con troppi errori

Il quarto set è una dimostrazione di potenza, tecnica e psicologica, da parte delle serbe. Si lotta su tutti i palloni, che cadono sempre più in territorio azzurro. La Serbia mette in campo la maggiore esperienza e potenza di fuoco dai 9 metri. Le azzurre non riescono a rispondere in modo efficace. Il muro italiano non sembra così impenetrabile come contro la Cina. Il distacco si fa evidente e si arriva al 17-11. Poi la reazione d’orgoglio che porta le azzurre al 18-15. Poi il tracollo, definitivo. Le ragazze di Mazzanti cercano nel tiebreak di partire bene, ma dopo il 2-0 delle azzurre la Serbia torna ad essere tambureggiante. Una volta in vantaggio torna a gestire e riesce ad allungare grazie a degli errori delle azzurre. Sul 13-12 per le serbe, l’ultima palla della speranza, ma la classe delle campionesse d’Europa si fa sentire. Dopo un lungo scambio il punto è rosso. Il macth point arriva qualche istante dopo. È la fine di un sogno, ma non di una realtà. l’Italia c’è.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook o iscriviti al nostro canale Telegram!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui