Lutto nella moda: addio a Wanda Ferragamo, signora del ‘made in Italy’

0
353

Il mondo della moda è a lutto: all’età di 96 anni è morta Wanda Ferragamo, moglie del fondatore della maison Salvatore Ferragamo, ci lascia. Oggi i funerali della signora del ‘made in Italy‘ celebrati a Firenze, nella chiesa di piazza Santa Trinità.

Addio a Wanda Ferragamo: Imprenditrice instancabile

Potrebbe benissimo essere la protagonista di una storia moderna da raccontare alle bambine di oggi. Quella di una donna che con dedizione e forza di volontà è riuscita a gestire in modo impeccabile lavoro e famiglia, fino all’ultimo suo giorno di vita. Intelligenza, fermezza di carattere e una visione economico commerciale: tre caratteristiche che hanno fatto sì che la Salvatore Ferragamo diventasse una grande casa di moda. Diceva: “Vedo tutto, controllo tutto, mi bastano cinque minuti per capire cosa è che non va”.

La storia d’amore con Salvatore Ferragamo

I due si conoscono in giovane età, a Bonito, quando Wanda era appena diciottenne. Un amore destinato a non finire, almeno fino alla morte di Salvatore, avvenuta quando la donna aveva trentanove anni. Rimasta vedova e con sei figli piccoli a carico, ha dovuto rimboccarsi le maniche e occuparsi materialmente del lavoro del marito.

Non ha mai ceduto e con l’energia, il sorriso sempre presente ed il ricordo del marito, Wanda ha guidato con destrezza l’azienda che ad oggi, conta 4 mila dipendenti e 630 punti vendita nel mondo. Il risultato? Un marchio globale riuscito ad accedere alle porte del mercato del lusso. “Il sogno di Salvatore”, fare della Ferragamo uno dei marchi del lusso più apprezzati al mondo è stato sicuramente realizzato grazie a lei.

Museo Ferragamo a Firenze

La maison è riuscita nel tempo a portare il Made in Italy ad Hollywood, facendo indossare le proprie calzature a dive americane del calibro di Marilyn Monroe, Greta Garbo, Audrey Hepburn. Nel museo dedicato a Salvatore Ferragamo è possibile ritrovare componenti di calzature, tacchi, forme di legno risalenti a questi personaggi. Questo e non solo: pelletteria, bigiotteria, opere d’arte realizzate in occasione di eventi o mostre, libri sulle tendenze, libri sulla moda, riviste, ritagli di giornali. Questo e molto altro è presente all’interno del museo, come uno scrigno di tesori firmati Ferragamo.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook e Twitter o iscriviti al nostro canale Telegram!

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui