Tria sulla manovra italiana dice:”pensiamo sia corretta”, ma teme lo spread

1
178
Manovra italiana Giovanni Tria

Dopo la lettera di bocciatura della Comunità europea alla manovra italiana, il Governo fa sapere da più voci che non sarà cambiata. Lo ha detto Salvini dichairando che: “Da Bruxelles possono anche mandare 12 letterine, ma la manovra non cambia” e poi sui rilievi del Presidente Mattarella ha aggiunto “ne terremo conto”. Tria si mostra sicuro della correttezza del dispositivo.

Tria: “temo lo spread alto, ma fondamentali Italia solidi”

Il ministro dell’Economia, Tria  ha evidenziato, infatti, che “pensiamo che la manovra sia corretta. Perché il contesto economico è cambiato da giugno ad oggi. Credo che un Governo si deve muovere seriamente nel contesto in cui opera: mi fa pensare che dobbiamo avere questo tipo di manovra espansiva”. Sui valori dello spread che sono in salita Tria ha detto che i 320 punti rappresentano “un livello che non possiamo considerare di mantenere troppo a lungo. Non ci sono motivi” validi che giustifichino questi livelli: “I fondamentali dell’Italia sono solidi“. Per il ministro vi i motivi vanno ricercati nell’incertezza politica su dove il Governo vuole andare a finire”.

Le posizioni di Di Maio e Salvini

E sempre sull’ipotesi che lo spread salga e superi i 400 anche Di Maio evidenzia: “Noi andiamo avanti con la manovra, la storia non si scrive con i se“.

Intanto Salvini attacca e dichiara: AAttenta analisi del prossimo bilancio europeo, posizione chiara del governo italiano: non ci sarà il nostro voto a favore se ci saranno tagli per investimenti, lavoro, agricoltura, sicurezza e immigrazione. No a nuove tasse europee che pesino sui cittadini e le imprese. Se insistono a tirare schiaffoni a caso mi verrebbe voglia di dare più soldi agli italiani”, ha sottolineato Salvini. “Tutte le manovre passate negli anni scorsi a Bruxelles – ha aggiunto – hanno fatto crescere il debito di 300 miliardi di euro. Noi siamo qua per migliorare la vita degli italiani, mi sembra un attacco pregiudiziale”.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui