Funerali di Desirée Mariottini, proclamato il lutto cittadino a Roma

0
816
funerali di Desirée
Fonte foto notizie.it

Si terranno oggi i funerali di Desirée Mariottini, la sedicenne uccida dopo esser stata stordita dalla droga e violentata per circa 12 ore. Gli inquirenti hanno già fermato quattro persone che dovranno rispondere all’accusa di cessione di stupefacenti, violenza sessuale di gruppo e omicidio volontario. Il cerchio però non si è ancora chiuso, gli agenti di polizia sarebbero già sulle tracce di altri due uomini che avrebbero partecipato al tutto.

Oggi pomeriggio, alle 15:30, si terranno i funerali di Desirée presso la chiesa di San Valentino a Cisterna di Latina. Il sindaco di Roma, come promesso, ha dichiarato il lutto cittadino. (Per approfondire Clicca qui).

Slitta l’interrogatorio per il quarto fermato ma viene convalidato il fermo funerali di Desirée

Nel corso di queste ultime ore, mentre si cerca il pusher che avrebbe consegnato la droga agli aguzzini di Dasirée Mariottini, i vari testimoni raccontano la loro versione dei fatti. Nel lancio Ansa è possibile leggere: “Il Gip del Tribunale di Foggia Armando dello Iacovo ha convalidato sia il decreto di fermo spiccato dalla Procura di Roma per concorso in omicidio, violenza sessuale di gruppo e spaccio di droga; sia l’arresto in flagranza per il possesso degli 11 kg di marijuana trovati a Foggia all’interno della baracca dove si era rifugiato. Oggi il Gip ha ritenuto opportuno non procedere con l’interrogatorio per problemi di salute dell’indagato, tenuto in isolamento. L’interrogatorio potrebbe tenersi il prossimo fine settimana“. (Clicca Qui). funerali di Desirée

padre Desirée Mariottini

Questo arresto di Yusif Salia si aggiunge a quello di Brian Minteh, Mamadou Gara e Chima Alinno. Tutti indagati per cessione di stupefacenti, violenza sessuale di gruppo e omicidio volontario. (Per approfondimento Clicca Qui).

“Ho visto la ragazzina nuda su un materasso”

Il racconto della parte più triste di questo racconto è affidato a Muriel, una donna di 34, la stessa che ha poi chiamato i soccorsi. Ecco la sua testimonianza pubblicata da TgCom: “Erano le 19.50, ho visto la ragazzina nuda su un materasso. L’ho rivestita, ma non ho trovato le scarpe. Seppure con affanno respirava. Non mi sono resa conto che fosse in pericolo di vita, avendo visto fatte altre persone che poi si riprendono. Alle 3 di notte Youssef (Fermato a Foggia, ndr.) mi disse che era morta“.

Desirée trovata morta a Roma
Fonte Foto: lastampa.it

La lettera della mamma di Pamela Mastropietro

Nel corso di queste ore, sempre il TgCom, ha pubblicato la lettera che la mamma di Pamela Mastropietro ha scritto per i genitori di Desirée, la quale varrà letta durante la messa in onda Quarta Repubblica. Nell’anteprima del testo: “Quanto ancora si vorrà distogliere l’attenzione sui carnefici, andando a cercare il torbido nelle vittime? Magari fa più audience, come si suol dire, ma non dovrebbe funzionare così. Le vittime sono già state punite a sufficienza e così i loro cari, che a esse sopravvivono. Forse è ora di concentrarsi una volta per tutte sugli autori di queste barbarie. Per Pamela, per Desirée e per tutte le persone che purtroppo hanno subito una tragica sorte“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui