Riforma delle prescrizioni, Giarrusso: “È una bomba atomica sui corrotti”

3
806
Riforma delle prescrizioni Mario Giarrusso

I numeri che vuole combattere la riforma delle prescrizioni sono le circa 24% delle cause che decadono in Appello. Noi abbiamo intervistato Mario Giarrusso esponente del M5S, che ha spiegato, anche da avvocato, il perché della bontà della riforma.

I numeri delle prescrizioni e la riforma Bonafede

Partiamo dai dati forniti dal Ministero di Grazia e Giustizia e che evidenziano come in Appello siano circa il 24% dei procedimenti a decadere per prescrizione. Numericamente corrispondono a più di 20mila cause l’anno. In Cassazione, secondo l’ufficio di statistica della Suprema Corte, solo 1,3% delle cause sono andate in prescrizione nel 2016 pari a 767 procedimenti. La riforma proposta dal ministro di Grazia e Giustizia Alfonso Bonafede mira a dare certezza di pena, come ha spiegato lo stesso ministro, limando fortemente questi numeri. Questo verrà fatto in due step: potenziando,  attraverso fondi messi a disposizione nella manovra economica, l’apparato giudiziario, e stoppando i termini di prescrizione dopo il giudizio di primo grado.

Tanti avvocati campano con le prescrizioni

Mario Giarrusso, contattato telefonicamente è intervenuto sulle polemiche alla riforma proposta da Bonafede. “Quanti adesso stanno strepitando contro il blocco della prescrizione dopo la sentenza di primo grado sono tutti quei soggetti che ovviamente, sulla prescrizione ci campano – ha detto Giarrusso – .Cioè che sperano di farla franca per i propri reati, appoggiati da una schiera di avvocati che con la prescrizione ci hanno campato“.

Giarrusso: “Stop bomba atomica per i corrotti”

Rispondendo alle dichiarazioni della senatrice leghista Giulia Bongiorno che su Skytg24 ha dichiarato che lo stop alle prescrizione rappresenta una “bomba atomica per il processo penale“, Giarrusso ha dichiarato che è invece “una bomba atomica sui corrotti e sui delinquenti. Chi è innocente non ha nulla da temere. Quanti paventano alla lunghezza del processo confondono la causa con l’effetto. La prescrizione non ha nulla a che vedere con la lunghezza del processo – ha spiegato Giarrusso ;anzi più la prescrizione è veloce più il processo si allunga per arrivare appunto alla prescrizione”.

Eliminate i trabocchetti messi appositamente per allungare i processi

L’avvocato si deve difendere nel processo e non dal processo, quindi queste discussioni non le capisco. La prescrizione è una difesa dal processo e con essa viene meno il processo e la pretesa punitiva dello Stato – ha continuato Giarrusso – . Questa è ormai sentita come una profonda ingiustizia dalla maggior parte degli italiani. Invito soprattutto i colleghi a non rendersi invisi ed odiosi alla maggioranza degli italiani. Il processo deve andare più velocemente e non è solo una questione di risorse. Bisogna eliminare tutti quei trabocchetti, che sono stati messi appositamente dentro il processo, proprio per consentire agli imputati colpevoli di poter arrivare alla prescrizione“.

….la Sudano pensi alla sua famiglia

Giarrusso infine ha detto che “la signora (riferendosi a Valeria Sudano ndr.) dovrebbe guardare in casa propria. C’è poco da ridere perché la pretesa punitiva nei riguardi dei suoi parenti è una cosa che lo Stato ha esercitato e che i cittadini ricordano bene“. Nella mattinata di ieri il deputato del Pd Valeria Sudano aveva scritto su Facebook che “sulla prescrizione il ministro Bonafede pensa di risolvere con le solite promesse di Pulcinella le lungaggini estenuanti dei processi italiani – aveva scritto Sudano – .E lo fa demolendo lo stato di diritto, condannando all’oblio migliaia di famiglie che attendono giustizia“.

Valeria Sudano ricordiamo essere la nipote di Mimmo Sudano, senatore andreaottiano pluriinquisito e condannato per concorso truccato quando era presidente di una Usl. Ha patteggiato una pena di un anno e mezzo e ha evitato il carcere, approdando poi in Parlamento.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e sul nostro canale Telegram.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui