Centro massaggi a luci rosse a Catania, da 30 a 100 euro per prestazione

0
62
centro massaggi a luci rosse
Fonte Foto LaSicilia.it

Scoperto un centro massaggi a luci rosse a Catania. Secondo quanto reso noto il tariffario prevedeva da 30 a 100 euro per prestazioni. I militari dell’arma dei carabinieri hanno fermato una donna che dovrà rispondere di favoreggiamento alla prostituzione.

Ragazza costretta a prostituirsi

Le varie news di cronaca italiana mostrano un incremento importante della prostituzione cinese. Nel corso della giornata di ieri MilanoToday ha raccontato la storia di una ragazza costretta a prostituirsi aggredita dai suoi protettori connazionali. La giovane, di nazionalità cinese, avrebbe dovuto rendere a uno dei suoi protettori, con il quale aveva anche una relazione, 40.000 euro, proventi di una serata organizzata in una karaoke bar (Per approfondire Clicca Qui). Un altro giro di prostituzione è stato scoperto in Sicilia, esattamente a Catania, che avrebbe a capo una donna di nazionalità cinese.

Centro massaggi a luci rosse

Nel corso delle ultime ore la sezione online de La Sicilia ha pubblicato la notizia relativa alla scoperta e chiusura di un centro massaggi a luci rosse. La struttura si trovava in via Giuseppe De Felice. Dall’esterno tutto sembrava svolgersi in modo assolutamente regolare, l’attività commerciale ufficialmente offriva al cliente un servizio di cura e benessere del corpo con dei massaggi. Ad la donna cinese di quarantadue anni, fermata dai carabinieri, delle lavoratrici connazionali. All’arrivo dei carabinieri sul posto, però, il centro massaggi nascondeva ben altra attività.

prostituzione cinese

Da 30 a 100 euro per prestazione

Un business quasi low cost, lontano dagli occhi indiscreti dei passanti ma non solo… La gestione del giro di prostituzione veniva ben mascherata dal centro massaggi, il quale comunque sembra che non avesse interrotto del tutto la sua attività. Nel corso dell’attività investigativa è emerso come, le donne in questione, offrissero al cliente un servizio di natura sessuale qualora lo richiedessero. Il tariffario prevedeva da 30 a 100 euro per prestazione. Nel dettaglio si tratterebbe di 30 per un massaggio, 50 per extra con una sola donna e 100 euro per un’extra insieme a due donne.

A gestire il tutto sarebbe stata la proprietaria del centro, una donna cinese di 42 anni, che è stata denunciata alla Procura per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui