Decreto sicurezza: arriva approvazione Senato con il voto di fiducia

0
36
Decreto sicurezza

Il decreto sicurezza, portato avanti dalla Lega, è stato approvato dal Senato con il voto di fiducia. Sono stati 163 i voti favorevoli, 59 i contrari e 19 gli astenuti.

La votazione

Prima del voto i dissidenti del M5S sono usciti dall’aula e non hanno, pertanto partecipato. Si tratta di Paola Nugnes, Elena Fattori e Gregorio De Falco, che ha commentato dicendo che il provvedimento rappresenta una “gravissima lesione alla sicurezza”. Hanno votato contro Pd, Liberi e Uguali e Autonomie. A favore i Senatori della maggioranza. Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia si sono astenuti.

Maggioranza compatta

Patuanelli, prima della votazione aveva dichiarato che “la maggioranza e il governo godono di buonissima salute. Per questo voteremo convintamente a favore di questo provvedimento. Molte cose abbiamo in programma di fare nei prossimi 4 anni e mezzo di legislatura – aveva aggiunto – Questo governo e questa maggioranza devono dimostrare di saper far meglio di chi ci ha preceduto”.  Gli fa eco il leghista Romeo: “Non ce la farete a rompere il collante Lega-Movimento 5 Stelle”.

Gli avvertimenti del M5S sulla prescrizione

“Se la riforma della prescrizione slitta, il decreto Sicurezza muore“. I vertici del Movimento 5 stelle non sembrano intenzionati a cedere sulla riforma che negli ultimi giorni ha animato una delicata trattativa con gli alleati della Lega. E alla fine di una lunga giornata fatta di annunci e rinvii, fanno filtrare le loro condizioni dall’interno del vertice convocato da Luigi Di Maio con i ministri M5s e i capigruppo di Camera e Senato.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui