Il governo apre al dialogo con i Si Tav. La Francia aspetta le analisi costi-benefici

0
136

Dopo una giornata fitta di incontri informali il governo apre al dialogo con il comitato si Tav. A comunicarlo il vice premier del M5S Luigi Di Maio, che ha incontrato al Ministero dello Sviluppo economico la sindaca di Torino Chiara Appendino.

Incontro Tav Appendino Di Maio

L’incontro sarebbe durato circa due ore. Tra gli argomenti trattati l’inserimento di Torino nelle aree industriali in crisi e la Tav Torino-Lione. Al riguardo Di Maio ha scritto in un post che “nei prossimi giorni con il premier Giuseppe Conte, il ministro Danilo Toninelli e altri rappresentanti del Governo del Cambiamento, vogliamo incontrare i rappresentanti della manifestazione di Torino. Per loro, come per tutti i cittadini, le porte delle istituzioni sono aperte per un dialogo costruttivo”.

Il comitato del si chiede incontro con Mattarella

Appendino aveva dato la sua disponibilità per un incontro con le 7 promotrici della manifestazione Si tav, tenutasi a Torino sabato, per venerdì. Dal comitato fanno sapere che la loro “priorità rimane l’ incontro col Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo l’incontro col presidente della Repubblica – spiegano dal comitato – chiederemo colloqui con tutte le istituzioni torinesi e piemontesi per illustrare il manifesto dei Sette Sì”.

Per Fico la Tav è obsoleta

Il presidente della Camera Roberto Fico ha fatto sapere che secondo lui è giustissimo incontrare i rappresentanti del comitato del Si Tav. “Hanno tutto il diritto di manifestare. Hanno fatto una grande manifestazione e va bene così. Fermo restando – ha detto Fico che il mio pensiero resta che la Tav è un’opera obsoleta, e non va assolutamente fatta“.

La Francia aspetta lo studio costi- benefici dell’Ue

Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli, ha riferito in Francia il ministro dei Trasporti Elisabeth Borne, ha intenzione di ridiscutere il progetto della linea Tav, anche se aspettano lo studio dell’Ue sui costi-benefici dell’opera (clicca qui per approfondire). Ed ha riferito di essere in linea con la sua collega transalpina.

I vertici Dem chiedono un ripensamento del Comune di Torino

Frattanto al comune di Torino i vertici Dem di Piemonte, Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta hanno presentato un ordine del giorno sulla falsariga del documento Pro Tav che sabato associazioni di categoria e sindacati hanno consegnato al prefetto durante la manifestazione in piazza Castello.

Vuoi rimanere sempre connesso?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui