Cadono da un cestello elevatore 2 operai morti a Taranto

0
130
operai morti a taranto

Durante i lavori di ristrutturazione di un edificio cadono da un cestello elevatore 2 operai morti a Taranto. È successo questa mattina in via Galeso, nel quartiere Tamburi del capoluogo pugliese. Secondo la ricostruzione dell’incidente gli operai non avevano indossato ne i caschi di protezione ne l’imbracatura di sicurezza.

La ricostruzione dell’incidente

Secondo una prima ricostruzione i due operai erano in un cestello elevatore e stavano lavorando per ristrutturare un condominio in via Galeso a Taranto. Il braccio elevatore si è sganciato facendo ribaltare il cestello elevatore dove vi erano i due operai. Questi, che non indossavano il casco di protezione e non erano legati con l’imbracatura di sicurezza sono precipitati al suolo. Le vittime sono Giovanni Palmisano, di 33 anni, titolare di un’azienda edile di Locorotondo (Bari), e Angelo D’Aversa, di Statte (Taranto), dipendente di un’altra azienda edile impegnata nei lavori di ristrutturazione dell’immobile.

Morti sul colpo dopo un volo di 15 metri

I due operai sono deceduti sul colpo dopo un volo di 15 metri. Inutile l’arrivo dei soccorsi del 118, che dopo i tentativi di rianimazione hanno potuto solo constatare l’avvenuto decesso dei due uomini. Sul posto sono giunti la Polizia, i Carabinieri e i funzionari dello Spesal, Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro, dell’Asl, per ricostruire la dinamica e accertare il rispetto delle norme di sicurezza.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui