Summit Palermo: niente di fatto. Haftar solo di passaggio

0
175
Summit Palermo niente di fatto

Si conclude il Summit di Palermo con un niente di fatto. Il suo punto cardine era considerato un confronto con Haftar, che nei fatti a disertato l’incontro. Solo una foto, una stretta di mano e una frase di circostanza. Solo disagi per i palermitani, oltremodo pazienti per i disagi causati dalle chiusure per sicurezza delle strade.

Le speranze di Conte

Secondo quanto si è appreso da fonti diplomatiche, durante l’incontro il generale avrebbe assicurato che Sarraj potrà restare al suo posto fino alle elezioni. “Non si cambia cavallo mentre si attraversa il fiume”. Il premier Conte ha spiegato che “riteniamo fondamentale cogliere questa occasione per sostenere il cessate il fuoco a Tripoli. Facilitare le discussioni per l’attuazione dei nuovi assetti di sicurezza che abbiano come obiettivo il superamento del sistema basato sui gruppi armati. In questa sede la Comunità internazionale potrà anche esprimere un sostegno concreto alla creazione e al dispiegamento di forze di sicurezza regolari”.

La delusione turca

“Durante il meeting informale di questa mattina- ha detto il vicepresidente turco Fuat Oktay – è stato presentato come un incontro tra i protagonisti del Mediterraneo. Ma questa è un’immagine fuorviante che noi condanniamo. Per questo lasciamo questo incontro profondamente delusi. Qualcuno all’ultimo minuto ha abusato dell’ospitalità italiana –  riferendosi al generale Khalifa Haftar  – .Sfortunatamente la comunità internazionale non è stata capace di restare unita”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui