Inceneritori Campania, scontro tra Lega e M5S.

0
247
Inceneritori campania scontro Lega M5S

Con i due soci di governo di idee opposte sugli inceneritori in Campania scoppia un altro scontro tra Lega e M5S. I grillini non li vogliono, mentre da parte leghista Salvini spiega le sue ragioni, rispondendo a Fico.

Le parole di Salvini

Secondo il leader della Lega Matteo Salvini, “la percentuale di raccolta differenziata in Campania è quasi 20 punti inferiore a quella di altre regioni italiane. Nel 2016 la Campania ha esportato in Italia e in Europa 300mila tonnellate di rifiuti con una spesa per decine di milioni di euro. Da anni non ci sono interventi. Mi chiedo – continua Salvini – qual è la soluzione per tutelare la salute dei campani, che peraltro pagano la tassa per i rifiuti? In Lombardia ci sono ben tredici termovalorizzatori che non inquinano ma producono energia e ricchezza. Chi dice sempre e solo dei “No” provoca roghi tossici e malattie”.

L’idea del M5S sugli inceneritori

Roberto Fico, presidente della camera dei deputati, ospite d’onore oggi all’anniversario della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo Federiciano di via Pansini,  ha respinto le ipotesi del socio di governo. “Posso assicurare che non ci sarà alcun inceneritore. Questa città e questa terra hanno già sofferto troppo- ha detto Fico – .Ciò di cui c’è bisogno invece, sottolinea, per completare il ciclo dei rifiuti, “sono impianti di riciclaggio, e di riuso dei materiali”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui