Crollo Morandi: Fincantieri fornirà progetto per la viabilità alternativa

0
226
morandi fincantieri fornirà progetto

Per la ricostruzione post crollo ponte Morandi Fincantieri fornirà un progetto di una struttura in acciaio per la viabilità alternativa. Cassa depositi e prestiti, Fincantieri, gruppo Fs Italia, Snam e Terna ne hanno dato notizia attraverso una nota congiunta.

Toti: “c’è molto da fare”

Il protocollo è un passo importante per aiutare Genova a ripristinare il più possibile condizioni di normalità dopo il crollo del Morandi – ha detto Toti – In questi tre mesi le istituzioni hanno collaborato per realizzare interventi strutturali per superare l’emergenza a cominciare da quella abitativa affrontata subito con una casa per gli sfollati, la viabilità con l’apertura di arterie alternative, la scuola. Molto resta da fare e soprattutto resta da ricostruire il ponte. Nelle ore immediatamente successive al crollo Regione Liguria ha intrapreso una collaborazione con Cdp e tutto il gruppo che ha portato a dare risposte immediate sul fronte degli alloggi. Il protocollo va nella stessa direzione e rafforza la collaborazione già avviata“.

Toninelli: “Semplificare il codice degli appalti”.

Uno dei tavoli più importanti è quello sul codice degli appalti, tra poco ci sarà una prima bozza. L’obiettivo è di semplificare, chiarendo quali sono le norme“. Queste le parole  del ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli, che ha aggiunto: “Ci sono tantissime strade provinciali in totale dissesto. Sono tante le segnalazioni che riceviamo. Le province sono state gestite male perché c’è stata una riforma Delrio completamente sbagliata“.

Bucci: “Soddisfazione per il sostegno”

Per il sindaco di Genove e commissario straordinario per la ricostruzione Marco Bucci “è motivo di grande soddisfazione constatare la risposta in termini di messa a disposizione di know-how, competenze tecniche e tecnologiche, progetti, interventi e sostegno anche finanziario che viene da parte di grandi aziende. Sono grato a Cdp, Fincantieri, Snam, Terna e FS per il loro contributo“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e sul nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui