Lo spread torna a salire, la borsa scende. Domani attesa la bocciatura manovra

0
193
spread torna a salire

Domani arriverà la bocciatura in pieno la manovra economica italiana, la borsa torna a scendere e lo spread torna a salire. È sopra i 330 punti, valori che non si vedevano dal 2013. Come massimo ha toccato  oggi il 336.

I mercati scontano già la bocciatura italiana ?

Nella Borsa di Milano il Ftse Mib che cede l’1% a 18.626 punti, in linea con gli altri listini del Vecchio Continente. Lo spread è un chiaro indice delle tensioni che gravitano sulla manovra economica. I nuovi bpt sono stati richiesti con volumi talmente bassi da eguagliare i livelli del 2012 e pari a solo 480milioni di euro. La manovra è stata attaccata da tutti, sia dall’estero che in patria. Cedono, e questo non è un segnale positivo soprattutto i  titoli bancari. Sulla bocciatura europea, data per certa, l’Italia potrà solo a partire da domani fare partire dei dialoghi. Per sabato è prevista una cena tra Conte e Juncker.

Salvini: “Fermeremo gli speculatori”. Ma come?

Salvini, è sicuro che gli attuali livelli dello spread scenderanno, e poi ha rassicurato che “non permetteremo che gli speculatori agiscano sui valori di rendimento dei nostri titoli di Stato”. Però non ha specificato, il ministro degli Interni su come farà ad intervenire su questo. Sul fronte estero le Borse europee aumentano le perdite, appesantite dal calo del comparto bancario. Tra gli investitori restano i timori per le vicende legate alle tensioni commerciali. Sullo sfondo il dibattito tra Italia e Ue sulla manovra, e le tensioni politiche interne in Francia e Regno Unito. L’euro è stabile sul dollaro si attesta a 1,1427 a Londra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui