Beer Fest sparatoria e rapina, a Catania si sfiora la tragedia

0
405
Beer Fest sparatoria e rapina
Fonte Foto: catania.liveuniversity.it

Beer Fest sparatoria e rapina: dalla gioia alla paura in un secondo all’evento della birra famoso nel catanese, a seguito di un’irruzione nella notte da parte di due malviventi.

Cosa è successo?

Nei grandi eventi, festival e sagre in cui sono presenti diverse persone il rischio di attentati o di sparatorie è sempre presente. Al Beer Fest a Catania si è sfiorata la tragedia. Ieri notte intorno alle 4, due malviventi hanno fatto irruzione e hanno tentato di effettuare una rapina. Le persone presenti nello stand erano circa quattro, data la tarda ora. I due ladri hanno sparato un colpo di pistola alle gambe di un amico del titolare. Quest’uomo è rimasto ferito, ma già dimesso dall’ospedale in cui era ricoverato. I due uomini col volto travisato, uno con un coltello e l’altro con un’arma da fuoco, hanno rubato dall’incasso della serata circa 1000 euro. Successivamente sono riusciti a fuggire. Le indagini sul caso sono in corso da parte della Questura di Catania.

Beer Fest sparatoria e rapina: interviene il sindaco

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, si è sentito in dovere di dire la sua sulla vicenda e sulla sfiorata tragedia. Sul profilo Facebook del sindaco si legge: “Qualcuno ha provato a sporcare il Beer Fest, una delle iniziative più belle partorite nella nostra città, tanto da essere esportata in altri contesti territoriali. Il tentativo di rapina compiuto questa notte – a manifestazione chiusa, con gli stand vuoti e i soli organizzatori dentro per rimettere in ordine – da alcuni criminali balordi armi in pugno, ha colpito una iniziativa cresciuta negli anni grazie all’impegno di Gaetano, Francesco, Dario (ferito ad una coscia ma già dimesso: per fortuna sta bene, a lui l’abbraccio mio e di tutta la giunta) e di tutti gli altri ragazzi che vi si dedicano anima e corpo“.

beer fest

“I delinquenti non ci priveranno del piacere di stare insieme”

La nota del primo cittadino continua: “È sempre stata una festa, all’insegna della buona birra, del buon cibo e della buona musica, e deve continuare ad esserlo: è il momento di stringerci attorno ai ragazzi, di non farli sentire soli, di dimostrare che i delinquenti non ci priveranno del piacere di stare insieme in una bella manifestazione, trascorrendo momenti spensierati, in sicurezza e tranquillità che sono assolutamente garantite“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui