Lele Spedicato chitarrista dei Negramaro: “Volevo dirvi che….”

1
853

Settimane dopo esser stato dimesso dall’ospedale, Lele Spedicato chitarrista dei Negramaro ha rilasciato una dichiarazione ufficiale.

Lele Spedicato diventa papà

Da poche settimane, dopo la nascita della prima figlia di Giuliano Sangiorgi, (Per approfondire Clicca Qui),.anche Lele Spedicato diventa papà del suo primo figlio, nato dal matrimonio con Clio Evans. Il piccolo Ianco sta bene, Lele Spedicato presto potrebbe tornare alla normalità… Ma in questo frangente ecco che arriva anche la prima dichiarazione ufficiale del chitarrista dei Negramaro dopo il malessere.

 

Emanuele spedicato e la moglie Clio

“Vi ringrazio con tutto il mio cuore”

Il video messaggio di Lele Spedicato chitarrista dei Negramaro è arrivato in occasione del festival Vanity Fair Stories. Il musicista ha voluto ringraziare tutti i fan, e non solo, che l’hanno sempre sostenuto. “Ciao ragazzi, vi mando un caloroso e affettuoso abbraccio per ringraziarvi per tutto l’amore che mi avete dato in questi ultimi mesi. Volevo solo dirvi che mi è arrivato tutto, mi ha travolto e mi ha sostenuto. E vi ringrazio con tutto il mio cuore per così tanto affetto. Grazie, grazie e grazie. Spero a presto. Con affetto, Lele“.

A raccontare in breve la felicità per il ritorno di Lele Spedicato alla vita di tutti i giorni, è stato anche il cantante dei Negramaro,.Giuliano Sangiorgi: “Ritrovare Lele è stato come tornare a respirare dopo un’apnea“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

  1. […] A settembre del 2018 il mondo della musica è stato scosso dalla notizia riguardante l’aneurisma celebrale che ha colpito Lele Spedicato. Il chitarrista dei Negramaro è stato trovato privo di senti dalla moglie Clio Evans, all’epoca ancora incinta, che ha allertato immediatamente i soccorsi. Successivamente son seguiti mesi difficili per la riabilitazione e il ritorno a casa insieme al figlio Ianco, nato mentre questo si trovava ancora in ospedale. (Per approfondire Clicca Qui). […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui