Global Compact, ok Berlino, no Slovacchia, Italia indecifrabile

1
300
Global Compact ok germania

Sul Global Compact si è al conto alla rovescia verso la conferenza di Marrakech, 10- 11 dicembre, dove si dovrà firmare  il documento proposto dall’Onu. Arriva il si della Germania e il no della Slovacchia. In Italia è caos. Prima il si di Conte all’Onu, poi Salvini dice di disertare la conferenza, ora si aspetta il dibattito parlamentare.

Arriva il si tedesco

Negli stati europei, si sta decidendo se aderire o meno al Global Compact, il documento generale per la gestione globale dei flussi migratori. In Germania al  Bundestag è stata votata l’adesione al documento sulle migrazioni elaborato dalle Nazioni Unite. I deputati a favore sono stati 372, quelli contrari 153, mentre 141 sono stati gli astenuti.

E il no della Slovacchia

Esito opposto invece in Slovacchia, dove con 90 voti contrari su 142, si è dato definitivamente parere negativo. Il documento, secondo i deputati, è in contrasto con le attuali politiche migratorie e di sicurezza del governo. L’unico del governo a favore del Global Compct era il social democratico Miroslav Lajciak, ministro degli esteri slovacco, che aveva minacciato le dimissioni nel caso in cui il testo non fosse approvato.

Per la Bonnino è a rischio la nostra credibilità internazionale

In Italia la questione resta controversa. Dapprima Conte all’Onu aveva dato il suo appoggio al Global Compact. In casa ha trovato, però, le resistenze del ministro degli Interni Matteo Salvini, che ha detto di disertare la conferenza di Marrakech del 10 e 11 dicembre. Da qui la decisione del premier Conte di un confronto parlamentare. Salvini assicura che tra Lega e M5S c’è intesa e pertanto non teme il voto in aula. Però tra i pentastellati vi sono parecchi hanno mostrato parecchie simpatie sul documento e potrebbero votare per una sua adesione da parte dell’Italia. Intanto ai microfoni di Radio Radicale, Emma Bonino ha espresso i suoi dubbi sulla credibilità internazionale del governo gialloverde. “Chi ci crederà più quando il nostro Governo si esprimerà su qualunque cosa, compreso il dialogo adesso con l’Unione europea sulla questione della manovra economica?”, ha detto la Bonino.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui