Eccesso di legittima difesa, il ladro di Arezzo morto per emorragia?

2
256
eccesso di legittima difesa 1

Potrebbe davvero trattarsi di eccesso di legittima difesa per Fredy Pacini? Nel corso delle ultime ore sono stati resi noti alcuni dettagli dell’autopsia fatta al ragazzo moldavo. Secondo una prima analisi la causa della morte potrebbe essere un’emorragia.

Eccesso di legittima difesa, i fatti

Durante questa settimana abbiamo avuto modo di trattare la notizia relativa al proprietario di un’azienda di pneumatici, Fredy Pacini, vittima di una nuova rapina. Sarebbero 38 i furti che l’uomo ha subito nella sua azienda in pochissimi mesi. Sulla base di tale motivazione, Fredy Pacini aveva deciso di trascorrere la notte dentro lo stabile della sua attività in modo tale da effettuare una vigilanza costante su di essa. Il tutto fino alla notte in cui una coppia di ladri si è introdotta nell’azienda di pneumatici quando, Pacini, stanco di esser preso ormai di mira decide di far fuoco. Eccesso di legittima difesa

Autopsia sul corpo del ragazzo moldavo

Come abbiamo già avuto modo di spiegare, vittima del presunto tentativo di auto difesa è il ragazzo moldavo di 29 anni, Vitalie Tonjoc. In una prima fase investigativa, condotta dai carabinieri, è emerso come il ragazzo si trovasse in Italia solo dal mese di settembre motivo per cui si creda possa esser membro di una banda dedita ai furti in tutta Europa. (Per approfondire Clicca Qui). Eccesso di legittima difesa

L’autopsia fatta sul corpo del ragazzo moldavo ha accertato come questo sia stato raggiunto da due colpi di pistola: uno vicino al ginocchio e l’atro fronto-laterale all’altezza del bacino dove è rimasta lesionata un’arteria femorale. Quest’ultimo sarebbe dunque il colpo mortale che ha causato una emorragia interna, quindi uno choc emorragico causato dal proiettile. Eccesso di legittima difesa

Fredy Pacini avvalso della facoltà di non rispondere

Secondo quanto reso noto da Ilmessaggeto.it, Fredy Pacini è crollato in un pianto durante l’interrogatorio nell’ufficio del pm Andrea Claudiani. Nel frangente, consigliato dai suoi legali, ha deciso di avvalersi della facoltà di non rispondere. I legali, Giacomo Chiuchini e Alessandra Cheli, dopo aver chiesto al pm un nuovo sopralluogo nell’azienda, hanno dichiarato: “È un uomo provato, è stato un momento traumatico. Oggi ha realizzato appieno di aver ucciso un uomo. Le traiettorie sono ancora indefinite“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

Eccesso di legittima difesa

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui