Donna minacciata con fiamma ossidrica, paura e terrore in villa a Cusago

0
191
Donna minacciata con fiamma ossidrica

Donna minacciata con fiamma ossidrica presso la sua villa a Cusago. Paura e terrore ieri sera quando tre malviventi si sono introdotti nell’abitazione intimando e spaventando la donna.

Donna minacciata con fiamma ossidrica: il fatto

Ieri sera verso le 20.30 tre malviventi hanno fatto irruzione in una villa a Cascina Colombara, nel complesso residenziale alla periferia di Cusago nel Milanese. Probabilmente, i ladri sapevano che in quell’abitazione abita un professionista ben conosciuto in paese. A quell’ora, però, l’uomo non era in casa e era presente soltanto la moglie. La donna, di 56 anni, è stata minacciata con la fiamma ossidrica e, terrorizzata, ha indicato ai ladri dove poter trovare la cassaforte.

Un furto di circa 10mila euro

I tre malviventi, approfittando dell’indicazione della donna in stato di shock, sono riusciti a rubare l’intero contenuto della cassaforte azionando proprio la fiamma ossidrica. Questa conteneva, secondo le prime stime, circa 10mila euro tra gioielli e soldi. La donna è stata rinchiusa in cantina e i tre uomini, dal volto incappucciato, sono scappati senza problemi non lasciando tracce nelle zone circostante.

cusago donna fiamma ossidrica
Fonte Foto: ilgiorno.it

L’allarme della donna minacciata con la fiamma ossidrica

La donna, quando ha capito di non correre più alcun rischio, si è accorta che non era scattata la serratura e che poteva uscire dalla cantina. Così ha dato l’allarme dell’accaduto, risalendo in casa. Sul posto sono giunti i Carabinieri di Corsico, che stanno effettuando le indagini sul caso, e i sanitari del 118, per verificare le sue condizioni di salute. Fortunatamente la donna non riporta alcun tipo di problema dal punto di vista medico, non ha subito alcun tipo di violenza fisica.

Le prime ricostruzioni

Dalle prime indagini sul caso, secondo quanto riporta Ilgiorno.it, i tre malviventi avrebbero studiato e organizzato il furto, probabilmente, contando sull’aiuto di un quarto uomo, che faceva da palo. Sembra che, per non permettere a nessuno di entrare e agire senza occhi indiscreti, i tre ladri abbiano distrutto la cancellata centrale, mettendola fuori uso.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui