Ragazza violentata a Saronno in stazione, arrestato il 22enne colpevole

0
551
Violenza sessuale
Fonte Foto: siciliaogginotizie.it Immagine di repertorio

La cronaca odierna ci riporta un episodio spiacevole avvenuto in una stazione. A Saronno, in provincia di Varese, una ragazza è stata violentata nel sottopasso. L’uomo, però, è stato arrestato grazie alle impronte di Dna lasciate sul luogo in cui si è consumato il fatto.

Ragazza violentata a Saronno in stazione: cosa è successo?

Una ragazza di appena 16 anni, dopo essere stata presa di mira dall’aggressore, è stata seguita e violentata nel sottopasso di una stazione a Saronno. L’aggressore ha finto di essere armato per costringere la ragazza ad avere rapporti sessuali con lui. La Polizia, però, ha ricavato le impronte digitali del ragazzo e lo ha arrestato.

Chi è l’aggressore e le dinamiche della violenza

Domenico Zamattio, di 22 anni pugliese senza dimora fissa, è il colpevole della violenza, per di più aggravata in quanto la ragazza è minorenne. Secondo le indagini svolte dagli agenti, l’aggressore avrebbe preso di mira la ragazza dopo averla vista salire a bordo di un treno a Ceriano Laghetto. Così, preso il medesimo treno con la sua bicicletta, poi avrebbe costretto la 16enne a scendere a Saronno Sud, minacciandola di avere con sé un’arma. Una volta scesi in stazione, si sarebbe consumata la violenza.

La ragazzina è stata soccorsa da alcuni in stazione e portata in ospedale, dove ha raccontato tutto quello che le è successo. Il Ris di Parma, coadiuvato nelle indagini dai Carabinieri di Solaro, è riuscito a prelevare tracce di Dna appartenenti al ragazzo, che già era noto per precedenti di Polizia. Sono state analizzate tutte le telecamere di sorveglianza della stazione ed è stato individuato il momento esatto in cui Domenico Zamattio avrebbe agito in qualità di aggressore. Attualmente, il ragazzo si trova nel carcere di Busto Arsizio, in provincia di Varese, e attende la conferma del fermo.

ragazza violentata a Saronno
Fonte Foto: corriereadriatico.it
Le immagini delle telecamere di videosorveglianza

Stessa stazione, stessa violenza, ragazza diversa

Non è il primo episodio di violenza sessuale che si consuma nella stessa stazione di Saronno Sud. Lo scorso 23 settembre, infatti, un’altra 16enne è stata vittima di stupro. In questo caso, l’aggressore non è stato ancora preso.

Secondo quanto riporta ilgiorno.it: “L’episodio, secondo la ricostruzione degli investigatori, si è verificato intorno alle 19 quando l’adolescente è scesa dal treno e si è avviata verso casa. Mentre camminava, poco fuori dalla stazione Sud di Saronno, il suo aggressore, che forse l’aveva seguita fin da quando era salita sul convoglio partito da Milano, l’ha sorpresa alle spalle e l’ha minacciata: ‘Ho un coltello in tasca, vieni con me e non gridare’, ha ordinato. Lei, paralizzata dalla paura, ha obbedito“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui