Arrestato Pm a Lecce, favori in cambio di sesso da avocatesse

0
84
arrestato pm lecce per favori in sesso, tribunale Lecce

Questa mattina è stato arrestato Emilio Arnesano Pm a Lecce, per favori in cambio di sesso. L’inchiesta è stata condotta dalla Procura di Potenza.

Arrestato il Pm di Lecce Emilio Arnesano

Pubblico ministero che prestava servizio a Lecce è stato arrestato questa mattina per favori in cambio di sesso. La procura di Potenza, che si è occupata dell’inchiesta ha anche ottenuto la disposizione del sequestro di una imbarcazione e di 18 mila euro di proprietà del Pm Emilio Arnesano, arrestato per corruzione, in quanto ritenuti profitti del reato. Insieme a lui il Gip di Potenza ha anche emesso un ordine di custodia cautelare ai domiciliari per altre 3 persone. Si tratta di 3 dirigenti dell’Asl di Lecce: Ottavio Naracci, direttore generale, e due dirigenti, Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo, e dell’avvocato Benedetta Martina. Inoltre, la Procura lucana ha ordinato il divieto di dimora a Lecce dell’avvocato Salvatore Antonio Ciardo.

Pilotava procedimenti in cambio di sesso

I casi contestai agli indagati sono tre. In essi si configurano presunti favori sessuali ottenuti o richiesti in cambio di provvedimenti giudiziari o per benevole intercessioni. Secondo le accuse il pm avrebbe allacciato con Benedetta Martina, avvocato del foro di Lecce, “rapporto corruttivo consolidato e duraturo. In numerose occasioni Arnesano avrebbe pilotato procedimenti in cui gli indagati erano assistiti dalla stessa legale “ottenendo in cambio prestazioni sessuali dalla medesima”.

Ha raccomandato anche 2 avvocatesse per avere favori sessuali

Per le medesime finalità, cioè di ottenere prestazioni sessuali in cambio, il pm avrebbe “raccomandato” una giovane avvocato, contattando un componente della commissione di esame per procuratore legale presso la Corte d’Appello di Lecce. In un incontro, il pm avrebbe concordato le domande da fare alla candidata durante la prova orale, poi superata dalla stessa. Ma non finisce qui. Il pm avrebbe intercesso con il presidente del collegio di disciplina costituito presso l’Ordine degli avvocati di Lecce, per un’altra avvocatessa. Lo  scopo era sempre lo stesso. Ottenere prestazioni sessuali.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui