Ddl concretezza, passa al Senato. Mazzata ai furbetti del cartellino

0
73
Ddl concretezza mazzata contro furbetti cartellino, Giulia Bongiorno

Il Ddl concretezza passa al Senato con 138 si e 94 no, al suo interno vi sono delle norme in materia di controllo, una mazzata contro i furbetti del cartellino.

Istituito il Nucleo Concretezza

Il provvedimento è collegato della manovra economica, ed è costituito da 6 articoli. Esso introduce un Piano triennale delle azioni concrete per l’efficienza delle pubbliche amministrazioni e istituisce il Nucleo della Concretezza. È stato approvato al Senato con 138 voti favorevoli e 98 contrari. Ora andrà alla Camera. Nel piano sono state individuate delle azioni per una corretta applicazione per quanto concerne l’organizzazione e l’efficienza all’interno della pubblica amministrazione. Il Nucleo Concretezza, istituito dal decreto legge, avrà in organico 53 unità di personale.

Una mazzata contro i furbetti del cartellino

Avrà il compito di controllo sulla realizzazione di tutte le misure previste nel piano. Sono previsti a tale scopo anche delle visite ispettive e dei sopralluoghi. Inoltre il disegno di legge prevede che siano introdotti dei sistemi di  verifica dell’identità dell’impiegatoanche attraverso le impronte, e la videosorveglianza per verificare l’osservanza dell’orario di lavoro dei pubblici dipendenti. Una vera e propria mazzata per i furbetti del cartellino e per gli sfaticati.

Buongiorno: “l’Uso improprio del cartellino è truffa aggravata”

Il ministro per la Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno al termine della discussione sul provvedimento ha detto: “Mi rifiuto di chiamare malcostume l’uso improprio del cartellino: è reato, reato di truffa aggravata. Alle critiche per un eccessivo controllo e sulla violazione della privacy, lo stesso ministro ha risposto che “di fronte a un reato abbiamo il dovere di intervenire.  Manovra economicamanovraa privacy e la riservatezza – ha concluso la Bongiorno – sono un bene protetto ma da bilanciare con altri beni. Per me il bene che deve prevalere correttezza di chi entra in ufficio”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui