Moscovici: “Francia e Italia non sono paragonabili”

0
246

Nella giornata dell’incontro tra Giuseppe Conte e Jan Claude Junker, arrivano le dichiarazioni di Moscovici in risposta a Di Maio, “Francia e Italia non sono paragonabili”.

Le speranze di Di Maio

Di Maio aveva dichiarato 2 giorni fa che le concessioni del presidente francese Emmanuel Macron dopo le manifestazioni dei gilet gialli, avrebbero dato la possibilità all’Italia di sforare il deficit. Il capo dell’Eliseo, infatti, in diretta Tv alla nazione, aveva annunciato non solo lo stop agli aumenti delle accise dei carburanti, ma anche un aumento di 100 euro al mese dei salari minimi. Queste misure fanno salire il deficit francese oltre il 3%. Di Maio aveva commentato che: “Se le regole valgono per la Francia valgono per tutti“.

Le parole di Mosovici

A gelare l’Italia e di Maio è intervenuto Pierre Moscovici, commissario Affari economici della Comunità europea. Secondo quanto riportato in un’intervista rilasciata al Parisien, le condizioni economico-finanziarie tra Italia e Francia sono molto diverse. Le misure di Macron, secondo Moscovici, “possono essere prese in considerazione”. Anche se limitato nel tempo, uno sforamento del deficit francese oltre il 3% è pertanto sopportabile. Poi smentisce le voci di un eventuale trattamento di favore alla Francia. “Non c’è nessuna indulgenza, sono le nostre regole, soltanto le nostre regole”, ha detto il commissario europeo.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui