Ricostruzione ponte Morandi, demolizione affidata a 5 aziende

0
705
decreto genova incostituzionale

Comincia a prendere forma la ricostruzione del ponte Morandi, un passo è stato compiuto ieri quando, attraverso un decreto, la demolizione dei resti è stata affidata a 5 ditte. Si tratta di Fagioli, Fratelli Omini, Vernazza Autogru, Ipe Progetti e Ireos.

Le ditte che abbatteranno i resti del Morandi

Comincia così, con la demolizione dei resti del ponte Morandi, crollato alle 11.36 del 14 agosto di quest’anno, la ricostruzione e la rivalutazione dell’area compromessa dall’evento. Un decreto a firma del Commissario straordinario alla Ricostruzione Marco Bucci ha assegnato i lavori di demolizione dei resti della struttura. Le ditte che opereranno sono: Fagioli, Fratelli Omini, Vernazza Autogru, Ipe Progetti e Ireos.

Bucci: “Nuovo ponte entro il 2019”

Il Commissario Marco Bucci ha detto ieri sera, che: “Abbiamo rispettato l’impegno che ci siamo presi.  Da domani (ogg ndr.) partiranno i cantieri che porteranno alla demolizione. Il cantiere è già aperto, i mezzi sono già in azione nella zona del ponte. Domani  (oggi ndr.) ci sarà l’inaugurazione del cantiere e tra lunedì e martedì firmerò il decreto per affidare la ricostruzione. E’ un passo fondamentale che dimostra come vogliamo mantenere fede alla promessa di avere il ponte per la fine del 2019″.

Il ministro alle Infrastrutture Toninelli ha detto “È un momento importante per il Paese alla luce dei grandi sforzi fatti in modo da ridare a Genova la centralità che merita. La città deve diventare una metafora della rinascita italiana e questo già sta accadendo”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui