Trump per il muro al confine Messico si accontenta di 2,5 miliardi

0
106

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, per il muro al confine del Messico si accontenta di meno, avrebbe chiesto al Congresso 2,5 miliardi di dollari. Così facendo abbasserebbe le sue richieste e metterebbe fine allo shutdown governativo.

Trump abbassa le pretese. Shutdown verso la fine

A darne notizia il network statunitense Cnn, che ha citato fonti dell’amministrazione. Questa proposta è stata presentata ai democratici del Congresso degli Stati Uniti, in modo tale da poter essere, con maggiori possibilità, valutata positivamente. Ciò metterebbe fine allo shutdown dell’amministrazione governativa che sta lasciando a casa e senza stipendio, circa 800 mila dipendenti. Ci sono anche del personale di vigilanza e controllo dei parchi nazionali, interessati a questa trattativa.

Verso la costruzione del muro

In precedenza, Trump aveva chiesto la cifra di 5,7 miliardi di dollari. Questa era stata rimandata al mittente dopo un’accesa fase di contrattazione, che si era chiusa in modo negativo. Trump quindi ci ripensa, e abbassando le pretese della Casa Bianca potrà avere sbloccati i fondi per costruire il muro al confine del Messico. Opera che era diventata una bandiera del presidente durante la sua campagna elettorale.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui