Manovra oggi alla Camera, Conte ” Fatta per i cittadini”

1
433
emergenza rifiuti campania

La manovra economica oggi approda alla Camera dei Deputati, in nottata è arrivato l’ok dalla commissione Bilancio, per Conte è “Fatta per i cittadini”.

Le proteste dell’opposizione

Secondo le opposizioni è stato mandato in Aula la legge senza discutere e votare i 350 emendamenti. Luigi Marattin, capogruppo del Pd in commissione ha detto che “Una manovra che, come certificato dall’ufficio parlamentare di bilancio, alza la pressione fiscale e diminuisce gli investimenti. E che per giunta nasce sei giorni fa e viene approvata senza che i due rami del Parlamento abbiano potuto esaminarla. Direi un capolavoro, sia nel merito che nel metodo“.

Conte: “Manovra populista. L’Iva non aumenterà”

Il premier Conte durante la conferenza stampa a Roma ha sostenuto ancora una volta la bontà della manovra. Poi ha rivendicato il taglio populista della stessa, sottolineando che “questa manovra è fatta per i cittadini, in essa vi sono tutte le premesse per una crescita economica. L’Iva non aumenterà. Noi pensiamo di recuperare 12,5 miliardi. L’Italia ha dei fondamentali economici solidi, anche se è vero che a guardare il debito, questo incute un certo timore”. In seguito il premier ha specificato che la “crescita prevista all’ 1% è solo una soglia minima. Abbiamo previsto anche l’erogazione di 400 milioni per i comuni con meno di 20 mila abitanti. Abbiamo anche un fondo per mettere in sicurezza il territorio dai rischi idrogeologici“.

Governo ben amalgamato durerà 5 anni

Questo governo è ben amalgamato, ha un equilibrio chimico anche se politicamente formato da forze politiche distinte. Voi ci descrivete sempre in lite. Non è vero. abbiamo sempre avuto dei confronti pacati, quasi noiosi. Sono convinto che questo governo durerà 5 anni“.

Nessun attacco alla libertà di stampa

Secondo Conte “non vi è stato nessun attacco alla libertà di stampa, visto che i tagli previsti saranno graduali e pertanto ci sarà tempo per le testate di trovare modalità di finanziamento alternativi (ai contributi dello stato ndr.)“. Per Conte, “nessun giornalista è veramente indipendente, soprattutto senza un equo compenso. Inoltre – ha aggiunto il premier – si devono limare quei meccanismi di querela ai giornalisti, che però sono chiamati a dare la corretta e puntuale informazione al cittadino“.

Per quanto riguarda i progetti sul suo futuro, Conte ha detto: “Non farò campagna elettorale per le elezioni Europee 2019. Sono stato chiamato a fare il presidente del Consiglio dei Ministri e in questo ruolo partecipare a questo progetto politico. Fra 5 anni lascerò la poltrona“.

Governo non contrario alla realizzazione grandi opere

Sulla realizzazione delle grandi opere “questo governo non è contro la loro realizzazione – ha specificato Conte – .Per la Tap e il Terzo valico è stata fatta l’analisi sui costi-benefici. Sulla Tav è stata nominata una commissione che presenterà i risultati entro la fine dell’anno. Sulla base di questi il governo deciderà. Per la Tap non sono emerse delle irregolarità nella sua realizzazione. Uno stop ai lavori sarebbe costato troppo allo Stato italiano in termini di penali previste“.

 

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

  1. […] L’occasione fu l’approvazione del completamento dei lavori del gasdotto Tap, tanto contestato poiché a detta dei manifestanti pugliesi contro la realizzazione dell’opera, lo stop era stato uno slogan elettorale da parte del M5S. Di Maio precisò in questa occasione la linea del governo: Si alla Tav solo se analisi costi-benefici risulti favorevole alla realizzazione dell’opera. Anche Il premier Giuseppe Conte, il 28 dicembre del 2018, ha sottolineato durante la conferenza stampa di fine anno a Palazzo Chigi, questa linea del governo. […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui