Scontri Inter Napoli, arrestato indica un capo ultrà Inter

0
73
Morto tifoso interista stadio San Siro

Sugli scontri che hanno preceduto Inter Napoli sono in corso gli interrogatori a San Vittore, un arrestato fa il nome di un capo ultrà nerazzurro come organizzatore dell’agguato di via Varese, ma non sarebbe il solo.

Un arrestato indica capo ultrà inter

A San Vittore gli interrogatori dei tre arrestati: Luca Da Ros, 21 anni, Francesco Baj, 31 e Simone Tira, 21. Uno di loro ha indicato come uno degli organizzatori dell’agguato di via Varese a Milano la sera di Santo Stefano.

Una nuova ricostruzione dei fatti

Sulla ricostruzione dei fatti emergono dubbi sul ruolo del Suv che ha investito Daniele Belardinelli. Il Suv, sembra che non stesse uscendo da Milano, ma che, invece andasse in direzione dello stadio San Siro e avesse invaso la corsia opposta. Vi è anche da capire, pertanto il ruolo di chi lo guidava, se fosse li per caso o ha avesse preso parte agli scontri.

Ultrà Lazio: “Daniele uno di noi”.

I tifosi della Lazio oggi durante la partita dei biancocelesti contro il Torino hanno lasciato vuota la curva in segno di protesta dopo che gli era stato vietato l’ingresso di uno striscione in ricordo di Daniele Belardinelli. Appena entrati hanno lasciato la curva senza bandiere e striscioni ed hanno cominciato a gridare “Daniele uno di noi”.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui