Etna, in nottata altre scosse. continua l’attività nei crateri sommitali

0
281
Etna continua l'attività sismica

Sull’Etna altre scosse di terremoto, in totale 12 dalla giornata di ieri sino a stamattina. La più forte delle quali, magnitudo 3.4 è stata registrata alle 19.30 di ieri.

Continua l’attività sismica

Continua l’attività sismica nella zona dell’Etna con una serie di scosse telluriche che tra ieri e oggi hanno fatto tremare la zona del catanese per ben 12 volte. La più forte è avvenuta a 11 chilometri dal comune di Ragalna alle ore 19.30 del 30 dicembre. Di magnitudo 3,4 ha avuto il suo ipocentro a due chilometri di profondità.

Lo stato dei danni

Intanto salgono ad oltre mille gli sfollati del terremoto della notte di Santo Stefano. La maggior parte sono di Fleri, la frazione di Zafferana etnea, il centro maggiormente colpito dal sisma. I danni stimati dal sisma sono oltre i 100 milioni di euro. Il Consiglio dei Ministri, dopo le visite dei due vicepremier Salvini e Di Maio ha dichiarato per la zona lo stato di calamità naturale. Gli sfollati che non hanno trovato posto da amici e parenti sono ospiti nei centri d’accoglienza predisposti dalla Protezione civile.

Vuoi rimanere sempre connesso?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui