Agrigento, esplosione in impianto ossigeno, morto un operaio

0
1223
rogo in centro anziani vigili del fuoco

Nella zona industriale di Agrigento un esplosione nell’impianto di riempimento delle bombole di ossigeno della MGC (Medical Gas Criogenici) ha ha causato un morto e due feriti.

Esplosione alla MGC, muore giovane operaio

L’incidente è avvenuto intorno alla 13.30 di oggi 2 gennaio 2019, nell’impianto di riempimento delle bombole di ossigeno medicale della MGC (Medical Gas Criogenici), sito nella zona industriale di Agrigento nel territorio Favara-Aragona. Durante le operazioni, mentre l’operaio stava inserendo il tappo di chiusura è avvenuta l’esplosione. Questa ha investito il giovane operaio che è deceduto. Si tratta del 28enne Massimo Aliseo, nato a Canicattì e residente ad Agrigento.

In azienda da meno di un anno lascia moglie e 2 figlie

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti i vigili del fuoco del capoluogo siciliano e gli operatori 118 del vicino ospedale San Giovanni di Dio. Purtroppo i soccorsi hanno potuto solo constatare il decesso del giovane operaio. Le attività all’interno dell’azienda sono state tutte sospese. Per i rilievi del caso sono giunti i carabinieri della tenenza di Aragona e la polizia. Il giovane operaio, che lavorava nell’azienda da meno di un anno, lascia moglie e due figlie, una delle quali appena nata.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui