Gilet gialli nono sabato di protesta. Scelto Bourges. Guerriglia a Bordeaux dopo il corteo

0
137
Gilet gialli nono sabato a Bourges
Foto: SkyTg24

I gilet gialli per il nono sabato di protesta scelgono Bourges. Le tensioni a Parigi cominciano dopo le 14.30 nella zona dell’Arco di Trionfo.

A Bourges il centro del nono sabato di protesta

I gilet gialli scelgono Bourges come centro delle proteste giunte oramai al nono sabato. Il centro di Bourges è stato blindato dalla polizia. A scopo precauzionale sono stati tolti dalle strade panchine e tavolini. Lungo il percorso della manifestazione delle protezioni in legno sono state poste a protezione di finestre e vetrine. La polizia durante la mattinata ha eseguito 15 fermi preventivi.

Continua dopo la foto

Gilet gialli nono sabato a Bourges
Foto: SkyTg24

A Parigi ancora scontri

Nella capitale Parigi i gilet gialli hanno cominciato il loro raduno alle 1.00 davanti il Ministero di Economia e Finanze. Passando per la Bastiglia il corteo dei manifestanti ha raggiunto Place de l’Etoile, all’inizio degli Champs-Elyees. Con gli slogan “Free Christophe” i manifestanti chiedono la liberazione dell’ex pugile chiedono Christophe Dettinger, fermato per aver colpito due gendarmi sabato scorso. In testa al corteo uomini con dei bracciali bianchi indicano il percorso da seguire. Tutto si svolge pacificamente fino alle 14.30 circa. In Avenue de Wagram i primi scontri tra i manifestanti e la polizia che la usato il gas lacrimogeno. Nella sola Parigi il servizio d’ordine previsto consiste in 5mila poliziotti con un rinforzo di 14 veicoli blindati della Gendarmeria. 

Continua dopo la foto

Gilet gialli nono sabato a Bourges
Foto SkyTg24

Due giornali quasi fermati dai gilet gialli

Vi era stato l’invito anche ad un ritiro dei propri soldi dai conti correnti, in modo da destabilizzare il sistema bancario. Nella notte tra venerdì e sabato una trentina di gilet gialli  ad Anzin ha bloccato un deposito del giornale “La Voix du Nord“, impedendo pertanto la distribuzione di 20mila copie. Un centro di stampa del quotidiano “Yonne Republican”  ad Auxerre è stato bloccato da dei manifestanti.

Per evitare i casseur i gilet gialli avevano istituito, per la manifestazione di Parigi, un loro servizio di sicurezza. A parte degli scontri di poco conto con la polizia in Avenue de Wagram, il corte è andato avanti senza particolari patemi. A Bordeaux invece si registra una vera e propria guerriglia urbana al termine del corteo composto da circa 5mila gilet gialli.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui