Alvin da inviato a naufrago: il ritorno all’Isola dei Famosi 2019

1
902
Alvin da inviato a naufrago
Fonte Foto: iltempo.it

L’Isola dei Famosi è un reality in cui, una volta che ci si mette piede, non si può fare a meno di tornare… Ed è quello che è successo ad Alvin che da inviato diventa quest’anno naufrago.

Da inviato a naufrago: sarà un cambio semplice?

Il richiamo dell’Isola torna a farsi sentire e adesso Alvin decide di partecipare in prima persona come naufrago. Cambiando “ruolo”, però, dovrà affrontare diverse insidie, forse più degli altri concorrenti e a raccontarlo è proprio lui. Ha confessato a Silvia Toffanin che, pur sentendosi “a casa”, la sua strada sarà tutt’altro che spianata.

Ha raccontato: “Sarà difficile, perché essendo stato presente alle altre edizioni, tutti pensano che io sappia le regole e che sia avvantaggiato. So già che io sarò quello nominato perché temono che io sarò inviato e non naufrago come loro. Ma va bene, è così che arrivano le riscosse. La metafora della vita è un po’ questa. Quando tocchi il fondo, poi ti rialzi!”.

“Papà come farò a non abbracciarti?”

Alvin, a cuore aperto, dice che gli mancherà la sua famiglia e racconta un episodio molto dolce che vede come protagonista sua figlia. Ogni sera, prima di andare a letto, lui e la piccola si lasciano andare in abbracci teneri. Lei, però, non appena ha saputo della futura partecipazione di Alvin all’Isola ha detto: “Papà, come farò a non toccarti più prima di andare a letto?“. Ma la moglie ha la soluzione e, secondo quanto racconta il futuro naufrago, proprio lei ha detto: “Facciamo così: mettiamo gli abbracci di papà dentro una scatola e quando la apri escono tutti gli abbracci“. Una soluzione molto tenera, per non far pesare troppo la mancanza alla piccola.

Continua dopo la foto

Alvin Isola dei famosi 2019
Fonte Foto: ilgiornale.it

Le paure di Alvin per la partecipazione come naufrago

Il futuro naufrago ha espresso alla Toffanin principalmente due paure per questa nuova avventura che lo aspetta dal 24 gennaio. Ha dichiarato a Verissimo: “Temo due cose: la nomination, io sono una risorsa di notizie, di informazioni ma mi nomineranno e l’altra cosa è la pioggia. L’anno scorso l’ho vissuta come inviato, ma come naufrago è peggio, perché se ti si bagnano i vestiti rimangono così per giorni. La fame non mi spaventa tantissimo, le prime due settimane sono le più difficili, poi si stabilizza tutto. Io mi sto preparando a mangiare poco già da ora“.

Poi Alvin ha concluso il suo intervento, tra ironia e filosofia: “Si diventa vecchi dentro se non si gioca. Bisogna continuare a giocare! Questo è un buon motivo per fare l’Isola. Adesso devo andare perché mi sta venendo l’ansia. Votatemi, ovviamente per stare lì, non per farmi andare a casa!“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui