Blue Monday è il giorno più triste dell’anno, ma questa volta è speciale!

1
688
Blue Monday giorno più triste

Il terzo lunedì di gennaio è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno. Le feste ormai sono da tempo finite, l’inverno è iniziato e in questo periodo, ma più in questo giorno, si accumula tutta la tristezza e ci si sente giù di morale. Il 2019 però ci riserva una sorpresa: una strana coincidenza che può farci combattere al meglio questa giornata un po’ nera.

Quando è nato il Blue Monday?

Uno psicologo inglese, Cliff Arnall, oltre dieci anni fa, ha calcolato un’equazione matematica che spiegherebbe il motivo di questa tristezza diffusa proprio in questa giornata di gennaio incrociando varie variabili come il meteo, sensi di colpa per i soldi spesi, diminuzione della felicità post natale… Vero è che di scientifico questa teoria ha ben poco e il Blue Monday è considerata una bufala. Il tutto sembra essere nato nel 2005 quando Sky Travel, nota compagnia di viaggi, ha promosso un’iniziativa per convincere gli utenti che tutta questa malinconia avesse un riscontro scientifico e per combatterla proponevano… ovviamente un viaggio!

Poco dopo, infatti, è arrivata la conferma dello psicologo che ha ammesso di essere stato scelto dall’agenzia per apporre la sua firma e far credere che tutta questa storia fosse vera. La reale motivazione della nascita del Blue Monday risale quindi in una trovata pubblicitaria legata ad un rendiconto economico. Dopo le feste natalizie, infatti, le prenotazioni per i viaggi sono in netta diminuzione e occorreva qualcosa per convincere gli utenti a viaggiare nuovamente… ecco il Blue Monday!

Non è vero ma ci credo!

Nonostante quasi tutti sappiano che è una bufala, ogni anno il terzo lunedì di gennaio si ripropone il Blue Monday e si cerca di superare al meglio questo nero lunedì. Ma siamo sicuri che è solo questo giorno che è triste o è semplicemente in generale il lunedì che non è per niente una giornata felice, dato che dopo il weekend si ricomincia la solita vita?

Si può contrastare in vario modo e tanti studi dimostrano che si possono recuperare le energie e ritrovare la carica positiva per esempio praticando attività fisica, dedicandosi agli hobby preferiti, oppure variando l’alimentazione in modo tale da inserire alimenti che riducono la stanchezza. Ma è bene sottolineare che non si tratta di un caso isolato e focalizzato solo il terzo lunedì di gennaio. Molti medici, infatti, fanno riferimento alla depressione invernale o winter blues: proprio l’inverno sarebbe la stagione no in cui ci si sente con meno forze.

Continua dopo la foto

blue monday
Fonte Foto: pinterest.com

Il Blue Monday ha un degno rivale quest’anno

Ma attenzione: quest’anno il Blue Monday ha un degno rivale. Il 21 gennaio, in genere, è la Giornata Mondiale degli abbracci e fatalità volle che per questo 2019 coincidesse proprio col giorno più nero dell’anno. Tutti sanno che gli abbracci sono un ottimo rimedio contro la tristezza, e quest’anno abbiamo la “cura” per sconfiggere il Blue Monday e riprenderci da questa giornata un po’ giù di tono!

La festa è stata istituita proprio per dare una carica motivazionale in più e tirarsi su dopo le feste che lasciano sempre quel senso di nostalgia e malinconia. Scientificamente, abbracciando un’altra persona si rilasciano degli ormoni come l’ossitocina, si riduce lo stress e, inoltre, si emanano energie positive.

Allora è il momento di iniziare… più abbracci e meno tristezza!

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui