Riforma Copyright, Di Maio “Ok se tutelati gli utenti”

0
813
Polemiche Tap Di Maio

Il vicepremier Luigi Di Maio ha affermato: “Sul fronte Copyright l’Italia è pronta a fare la sua parte, ok alla direttiva se gli utenti vengano tutelati”.

Di Maio. “Dall’Eu segnali non incoraggianti”

Si torna a parlare della riforma del Copyright che come detto dal vicepremier Di Maio su questo fronte “sono giornate frenetiche a Bruxelles“. Dall’Ue, ha commentato il leader del M5S “ci arrivano segnali non incoraggianti ma confido che si possa trovare una soluzione che tuteli i diritti degli utenti del web garantendo al contempo i diritti degli autori. Se così dovesse essere l’Italia è pronta a fare la propria parte”.

“Diritto di autore per consentire la data economy”

Per il ministro dello Sviluppo economicoLa priorità per l’Italia è l’eliminazione della link tax e dei filtri diretti o indiretti sui contenuti caricati dagli utenti delle piattaforme, insieme ad un allargamento delle eccezioni al diritto d’autore che consenta lo sviluppo della data economy. A queste condizioni l’Italia è pronta ad aderire ad una proposta che dovesse arrivare dalla Presidenza rumena”.

Le richieste dell’Italia: “Cambiare gli articoli 11 e 13”

Secondo Di Maio, sono da cambiare in sede europea i due articoli 11 e 13. Questo perché come spiegato dal numero uno dei grillini “la rete deve essere mantenuta libera e neutrale perché si tratta di un’infrastruttura fondamentale per la libera espressione dei cittadini oltreché per il sistema Italia e per la stessa Unione Europea“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui