Tentato femminicidio a Vercelli: l’uomo ha agito per via di un raptus?

0
144
Sperona auto della ex e le dà fuoco
Fonte Foto: il messaggero.it - Foto collaboratore Roberto Maggio

Restano ancora gravi la donna protagonista del tentato femminicido di Vercelli. Nel corso delle ultime ore l’ex amante è stato sentito dagli inquirenti per un colloquio di garanzia. Questo avrebbe agito in preda a un raptus d’ira, poco prima che i carabinieri potessero consegnargli il decreto di allontanamento dalla donna a causa delle ripetute denunce per stalking.

Tentato femminicidio a Vercelli

Mario D’Unno aveva conosciuto l’ex amante Simona Rocca nel negozio Ovviesse dove lavorava come guardia giurata. Tra i due era nata una relazione che si è rivelata infernale. Simona Rocca, infatti, era ancora sposata e l’intenzione di Mario D’Unno era quella di porre fine al matrimonio della donna e vivere una relazione alla luce del sole. Il folle gesto di Mario D’Unno sarebbe scaturito proprio dalla non accettazione per la fine di quella storia d’amore, motivo per cui ha aspettato Simona Rocca ne parcheggio della Carrefour di Vercelli tendendole un agguato in piena regola.

L’uomo ha bloccato l’auto dell’ex fidanzata minacciandola con frasi come “Ti ammazzo” per poi dare fuoco alla sua auto, con lei ancora dentro. (Per approfondire la notizia Clicca Qui).

Simona Rocca era tornata con il marito…

Mario D’Unno in occasione dell’interrogatorio di garanzia con gli inquirenti ha spiegato di aver agito perché colpito da un raptus d’ira, ma da cosa sarebbe scaturito? Secondo quanto reso noto da TgCom, Simona Rocca, mamma di due figli di 10 e 15 anni, aveva decido di tornate insieme al suo ex marito cercare di ricostruire la sua famiglia. La decisione della donna non sarebbe stata accatta da Mario D’Unno che avrebbe fatto di tutto per riconquistarla, ma senza riuscirci. D’unno ha iniziato a stalkerare la donna, due lunghi anni di appostamenti e minacce. Per fermare il tutto la donna avrebbe anche confessato il tradimento al marito, cercando così aiuto.

uomo dà fuoco all'auto dell'ex
Fonte Foto: torino.repubblica.it

Le denunce per stalking

Simona Rocca aveva cercato di difendersi da quell’uomo troppo insistente facendo delle denunce per stalking… Ma questo non è stato sufficiente a fermate Mario D’Unno. L’uomo tra qualche settimana avrebbe dovuto presentarsi davanti i giudici per rispondere delle denunce fatte dalla donna e non solo. Mario D’Unno aveva il divieto di avvicinarsi alla donna, ma i carabinieri non avevano fatto in tempo a notificare il provvedimento firmato dal Gip del Tribunale di Vercelli.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui