Turisti morti per legionella: denunciati 8 titolari di hotel in Trentino

0
349
turisti morti legionella
Fonte Foto: dolomititour.com

La cronaca di oggi ci riporta la notizia di alcuni turisti che sono morti per legionella dopo aver soggiornato in alcuni hotel in Trentino. A seguito delle indagini, sono stati denunciati ben 8 titolari di strutture alberghiere nella Regione.

La denuncia di 8 titolari

Sono tre i turisti morti per lagionella nell’estate del 2018. Le persone in questione avevano soggiornato in tre strutture diverse nell’Altopiano della Paganella. I Carabinieri del Nas di Trento, che hanno svolto le indagini sul decesso, hanno denunciato.ben otto titolari di hotel per omicidio colposo, dato che non avevano predisposto un piano di valutazione.del rischio di contrazione della malattia. Questo è obbligatorio dopo la Conferenza Stato-Regioni del 2015.

Gli accertamenti condotti dai Carabinieri

Pare che i titolari delle strutture alberghiere abbiano sottovalutato il rischio legionellosi e sono emerse anche alcune anomalie, come per esempio la mancanza di una manutenzione degli impianti termo-sanitari e la non gestione delle temperature dei serbatoi di acqua calda sanitaria, molto inferiore rispetto a quanto previsto dalle linee-guida.

In più, gli accertamenti sul caso hanno evidenziato la contaminazione della rete idrica dal batterio della legionella in tutte le strutture interessate, e in alcuni hotel anche in uno stadio piuttosto avanzato, anche se non si sono evidenziate contaminazioni della rete idrica comunale.

Continua dopo la foto

legionella rischio

Un caso particolare

In una struttura in cui ha alloggiato uno dei tre turisti morti per legionella, nello specifico, è stato messo in evidenza che una valvola dell’impianto dell’acqua calda non funzionava affatto bene e questo è stato questo il motivo che ha permesso al batterio di proliferarsi. E tra le altre cose, lo stesso hotel aveva registrato in precedenza altri casi di legionella. I Carabinieri hanno constatato che nella stessa stanza soggiornavano, uno dopo l’altro, ben due turisti contagiati.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui