Giovani fuori controllo, rissa a Riccione: due ragazzi gravemente feriti

0
325
giovani allo sbando

I giovani italiani sono davvero fuori controllo? Un tentativo di rapina che si è poi trasportata in un’aggressione, i fatti si sono verificati a Riccione si dove due ragazzi sono rimasti gravemente feriti.

Il coraggio di Manuel Bertuzzo

La notizia della nuova rissa a Riccione arriva il giorno dopo il messaggio che Manuel Bertuzzo ha diffuso sui social. Il nuotatore questa settimana ha visto cambiare la sua vita per sempre quando, insieme alla sua fidanzata, è stato raggiunto da alcuni colpi di arma da fuoco che l’hanno costretti alla paralisi delle gambe. Le due persone che hanno cercato di ucciderlo oggi sono in carcere e dovranno rispondere di ‘tentato omicidio‘ ma, Manuel, all’affetto ricevuto risponde: “Ciao a tutti ragazzi, qui è Manuel che vi parla. Come potete sentire dalla voce sto bene e non mi aspettavo tutto questo calore da parte vostra. Mi avete fatto emozionare e se potessi vi abbraccerei tutti quanti. Io adesso andrò avanti per la mia strada, vedrete che tornerò più forte di prima”. (Per approfondire la news Clicca Qui).

Uomo tenta di strangolare moglie carabinieri lo arrestano

Rissa a Riccione, giovani davvero fuori controllo?

Nel corso delle ultime ore è stata diffusa una nuova notizia che racconta una rissa avvenuta davanti un locale di Riccione. Qui sono stati fermati quattro giovani di etnia Sinti ma residenti a Coriano responsabili di aver aggredito due giovani di circa 23 anni, originari nel Gradara nel Paserese.

Quali siano i reali motivi che hanno spinto i quattro giovani ad aggredire i due ragazzi non sono stati resi noti. Secondo quanto reso noto, i quattro avrebbero tentato di rapinare i due ragazzi aggredendoli con un fendente. Gli aggressori sono stati subito portati nella caserma dei carabinieri di Riccione dove stanno rispondendo alle domande degli inquirenti. I due giovani ventitreenni aggrediti sono stati trasportati in gravi condizioni all’ospedale di Rimini, dove si trovano in prognosi riservata dopo aver subito un delicatissimo intervento.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui