Addio al medico Lorenzo Farinelli, finisce la lotta contro il linfoma non-Hodgkin

0
282
addio al medico lorenzo farinelli

L’Italia si prepara a dire addio al medico Lorenzo Farinelli, il ragazzo da otto mesi lottava con il linfoma non-Hodgkin a grandi cellule di tipo B e resistente alla chemioterapia.

Lorenzo era riuscito a raccogliere la cifra necessaria per recarsi in America e ricevere delle cure, ma si è spento dopo dopo esser stato dimesso dall’ospedale in procinto della sua partenza.

Luca Cardillo muore a 23 anni per via di un rarissimo tumore alla gamba

Oggi è un giorno di lutto per l’Italia, per coloro che hanno cercato di aiutare prima Luca Cardillo e poi il medico Lorenzo Farinelli perché non è giusto lasciare questo mondo a 23 anni e a 34 quando hai ancora tutta una vita da vivere, sogni che vorresti realizzare, persone d’amare e il mondo da vedere. Il mese scorso abbiamo dovuto dire addio a Luca Cardillo, un ragazzo di 23 colpito da un raro osteosarcoma alla gamba destra.

Luca Cardillo sognava di fare l’attore, dopo alcuni anni di studio a Catania si era trasferito a Roma per frequentare i corsi all’accademia Fondamenta a Cinecittà nel cuore di Roma. Nella Capitale comincia il suo calvario. Una volta tornato in Sicilia comincia a indagare per il forte dolore alla gamba e poi la diagnosi. Le speranze svaniscono poco dopo quando l’unica cosa che resta da fare a Luca Cardillo è quella di recarsi in America e vedere se esiste una cura sperimentale per il suo caso, ma anche qui le speranze svaniscono nonostante il lungo viaggio fatto grazie alla solidarietà delle persone colpiti dal racconto della sorella Linda.

Luca si è spento il 18 gennaio del 2019 in casa sua a Giarre. Oggi invece ci prepariamo a dire addio al medico Lorenzo Farinelli, anche lui con la passione per la recitazione ma al quale il non-Hodgkin non ha dato scampo.

Addio al medico Lorenzo Farinelli

La storia del medico Lorenzo Farinelli di Ancona, come quella di Luca Cardillo, aveva commosso il web. Il ragazzo otto mesi fa aveva scoperto di essere affetto dal linfoma non-Hodgkin a grandi cellule di tipo B resistente alla chemioterapia. L’unica speranza, anche in questo caso, era quella di tentare un viaggio in America. I soldi però sono il vero problema, anche in questo caso, quindi ecco l’annuncio sul web con un video che sembra giusto riportare perché nessuno meglio di Lorenzo Farinelli può raccontare la sua storia:

Potete darmi una mano? Perché io non voglio morire, voglio vivere, ho fatto delle promesse e voglio mantenerle“… Così era stato, in pochi più di quattro giorni era giusto a raccogliere anche più del denaro necessario. “Non è finita finché non finita“, così concludeva il suo messaggio ma, ad un passo dal traguardo, il tumore gli ha tolto tutto questa volta, portandoselo via con sé spegnendo anche quella piccola fiammella che alimentava la sua speranza.

Non ci resta che dire addio a Lorenzo Farinelli che si è spento stanotte in casa sua, la mattina era stato dimesso dall’ospedale e aveva interrotto la chemioterapia in vista della partenza.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui