Gestivano il mercato della droga Biancavilla, 16 in manette

0
184
Uccide il marito con 12 coltellate, ballerina assolta dal Tribunale di Genova

I Carabinieri del Comando provinciale di Catania e la Polizia di Stato hanno arrestato 16 appartenenti ad un gruppo mafioso che gestivano il mercato della droga a Biancavilla.

L’operazione antidroga

Secondo l’accusa appartengono ad un gruppo mafioso che gestiva il traffico di droga a Biancavilla i 16 arrestati oggi dagli uomini del Comando provinciale dei carabinieri di Catania e dalla polizia di Stato.

Le accuse e i clan coinvolti

Nei loro confronti gli investigatori stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia etnea, che ipotizza i reati di associazione mafiosa e associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti e al porto e alla detenzione di armi Con l’operazione, denominata ‘Città blindata‘, la Procura distrettuale di Catania ritiene di avere disarticolati la cosca storicamente denominata Tomasello-Mazzaglia-Toscano e oggi diretta da due ‘famiglie’, Amoroso e Monforte, e legata al clan Santapaola-Ercolano ai vertici di Cosa nostra.

I destinatari del provvedimento restrittivo sono: Giuseppe Amoroso, 47 anni, Vito Amoroso, 52, Giovanni Carciotto, 35, Tino Caruso, 41, Gregorio Gangi, 30, Alberto Gravagna, 34, Roberto Licari, 32, Andrea Monteforte, 27, Alfio Ambrogio Monteforte, 50, Alfio Muscia, 41, Vincenzo Panebianco; 29, Riccardo Pelleriti, di 24, Placido Ricceri, di 33, Carmelo Vercoco, 46, Massimo Merlo, di 47, Marcello Merlo, di 59.

 

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui