Catania, Inchiesta 12 apostoli: chiesto il rito immediato per il Santone

0
586
inchiesta 12 apostoli

Novità importanti nell’inchiesta 12 apostoli che vede coinvolto il presunto ‘SantonePietro Alfio Capuana, accusato di associazione a delinquere e di abusi sessuali su minorenni. Capuana insieme alle sue complici, Katia Concetta Scarpignato, Fabiola Raciti e Rosaria Giuffrida, che dovranno rispondere agli stessi capi d’accusa appena menzionati in concorso con Capuana, hanno presentato richiesta per l’accesso al rito immediato.

Inchiesta 12 apostoli: il Santone Capuana e le sue adepte

L’inchiesta 12 apostoli ha preso il via quando la mamma di una delle ancelle ha scoperto quanto stava accadendo nell’Associazione Cultura e Ambiente, di cui il mentore e guida spirituale era Pietro Alfio Capuana. Secondo quanto emerso durante l’attività investigativa Capuana, il presunto Santone dell’associazione, avrebbe messo in atto degli abusi sessuali a danno di alcune ragazze minorenni chiamate ‘ancelle’ e che veniva adescate dalle sue tre adepte. Le donne in questione sono proprio Katia Concetta Scarpignato, Fabiola Raciti e Rosaria Giuffrida (Moglie di Domenico Rotella coinvolto nell’inchiesta ndr.), queste si occupavano di convincere le ragazze a concedersi al ‘Santone‘ e di coordinare i turni tra loro.

In occasione dell’attività investigativa è emerso anche come una delle ancelle sarebbe stata minacciata e costretta a prendere la ‘pillola del giorno dopo’ al fine di evitare una gravidanza.

Continua dopo la foto

associazione siciliana antiestorsione

Processo immediato per Capuana e le tre adepte

In occasione della nuova udienza per il caso relativo all’inchiesta dei 12 apostoli ‘Santone’ Capuana ha chiesto l’accesso al rito immediato insieme alle tre adepte, Katia Concetta Scarpignato, Fabiola Raciti e Rosaria Giuffrida, hanno fatto richiesta per l’accesso al processo immediato. Diversa la posizione di Domenico Rotella, marito di Rosaria Giuffrida, del prete Orazio Caputo e di Salvatore Torrisi, ex presidente dell’Associazione Cultura e Ambiente di Aci Bonaccorsi.

Per i tre è stato richiesto il rinviati a giudizio per favoreggiamento, in particolar modo padre Caputo è accusato di aver rivelato l’esistenza delle indagini in corso a Torrisi e Rotella. Per padre Caputo, Salvatore Torrisi e Domenico Rotella l’udienza preliminare è stata rinviata al prossimo 13 maggio 2019 per difetto di notifica. In occasione dell’udienza di oggi, i legali di Salvatore Torrisi hanno anticipato che faranno richiesta di rito abbreviato, mentre Domenico Rotella e Orazio Caputo procederanno con le forme del rito ordinario.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui