Palermo, operazione carabinieri: arrestati i borseggiatori dell’autobus 309

0
404
Uomo tenta di strangolare moglie carabinieri lo arrestano

Si è conclusa con successo l’operazione dei militari dell’arma dei carabinieri messa in atto a Palermo, dove sono stati arrestati dei borseggiatori dell’autobus 309.

Palermo, borseggiatori sull’autobus 309

Nel corso degli ultimi tempi sono stati diversi gli episodi di violenza registrati sugli autobus urbani a Palermo. Qualche tempo fa un autista è stato aggredito da un gruppo di ragazzi e successivamente trasportato in ospedale. Oggi, invece, Palermo Today racconta l’esito positivo di un’operazione messa in atto dai carabinieri della città che hanno effettuato dei controlli sull’autobus urbano 309. Qui i militari hanno fermato e arrestato quattro borseggiatori, tra questi anche un uomo casertano con residenza a Villabate.

Borseggiatori incastrati dalle videocamere

I quattro borseggiatori sono stati già deferiti in stato di libertà e nella nota del comando provinciale, resa nota da Palermo Today, è possibile leggere: “I carabinieri della compagnia di Piazza Verdi nel corso di un servizio di antiborseggio a tutela dei cittadini e dei tanti turisti che visitano Palermo e che utilizzano i trasporti pubblici hanno notato i quattro che comportandosi in modo sospetto, erano saliti a bordo del bus di linea partito dalla zona della Rocca di Monreale e stavano viaggiando in direzione del parcheggio Basile (il 309, ndr)“.

L’azione dei carabinieri continua quando, una volti scesi dall’urbano, decidono di seguire i borseggiatori: “Dopo averli visti scendere, i militari li hanno fermati e portati nei locali del Comando dell’Arma, dove, a seguito di accertamenti, avendo visionato le immagini del sistema di videosorveglianza, li hanno identificati come gli autori di un furto con destrezza, commesso in concorso proprio bordo di un bus della stessa linea qualche mese prima“.

Vuoi rimanere sempre connesso?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui