Nuoro, assaltata cisterna con latte da due uomini armati

1
249
pastori sardi protesta prezzo latte basso

Nei pressi di Orune, provincia di Nuoro, una cisterna che trasportava latte è stata assaltata da due uomini travisati. Versato per strada tutto il prodotto.

La protesta del latte, non si ferma e anche oggi, giorno delle elezioni regionali in Sardegna, è accaduto un episodio che ha visto protagonista un’ autocisterna. In provincia di Nuoro nei pressi di Orune, due uomini armati e travisati hanno assaltato un automezzo che stava trasportando del latte al caseificio dei fratelli Pinna di Thiesi, in provincia di Sassari.

Assaltata una cisterna

I due assalitori hanno costretto l’autista a fermare il mezzo e successivamente a versare il latte che trasportava sull’asfalto. Dopo i due uomini si sono dileguati ed hanno fatto perdere le loro tracce. L’assalto è avvenuto sulla Statale 389, intorno alle 8.30. La cisterna aveva raccolto il latte appena munto dagli allevamenti di Orune e precedentemente da due paesi limitrofi. Sul posto, per gli accertamenti di rito la Polizia ed i Carabinieri, all’ertati dall’autista dopo l’agguato.

La protesta del latte

La protesta del latte iniziata dai pastori sardi ha come origine il prezzo pagato di 60 centesimi al litro, che è ritenuto troppo basso. I pastori, che in questi giorni hanno portato avanti le loro ragioni, hanno in più di una occasione gettato il loro prodotto a terra il segno di protesta. Le loro richieste sono di aumentare il prezzo loro pagato ad un euro al litro. Nei giorni scorsi era stata fatta una proposta di 72 centesimi, ritenuta insufficiente, poiché giudicata inadeguata a coprire le spese di lavorazione.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui