Maltrattava moglie e figlia, arrestato romeno a Oria (Br)

0
243
maltrattava moglie e figlia romeno arrestato

Un romeno di 46 anni maltrattava la moglie e la figlia, per questo è stato arrestato dai carabinieri di Oria (Br). L’uomo aveva precedenti per reati analoghi.

Uomo romeno arrestato per violenze casalinghe

I Carabinieri della Stazione di Oria hanno tratto in arresto un 46enne di origine romena, per maltrattamenti in famiglia continuati e lesioni personali nei riguardi della moglie di 45 anni e della figlia di 23. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi. L’uomo era residente a Torre Santa Susanna, e domiciliato Oria. Per reati analoghi le Forze dell’Ordine avevano arrestato l’uomo più volte negli anni 2017 e 2018.

Malmenava i familiari anche per futili motivi

Le precedenti vicende erano accadute all’interno dell’abitazione familiare, per futili motivi. L’uomo aveva malmenato la  ha malmenato la moglie la figlia, procurando loro delle lesioni, che le donne non hanno ritenuto di refertare, ma che hanno documentato con fotografie. In uno dei precedenti arresti, i Carabinieri, allertati telefonicamente dalla richiesta di aiuto delle donne, erano arrivati sul posto e udite le urla provenienti dall’abitazione familiare. Una volta entrati  nonostante la loro presenza l’arrestato ha perseverato ad inveire verso donne, ingiuriandole e minacciandole di morte.

Per moglie e figlia la vita era un calvario

Gli accertamenti effettuati hanno permesso di evidenziare i ripetuti analoghi comportamenti tenuti nei confronti delle vittime a partire sin dal 2014. Gravi e reiterati comportamenti analoghi a quelli che si sono verificati in questo mese di febbraio, avvenuti successivamente alla scarcerazione dell’uomo. Pertanto a partire dal giorno 9 di febbraio in poi, l’uomo ha avuto dei comportamenti sempre più violenti. Questi avvalorati da fotografie e testimonianze di altri congiunti. I vari episodi turbavano la serenità della vita familiare e la loro pluralità de continuità nel tempo hanno trasformato la vita della donna in un autentico calvario. Da qui è scaturita la misura cautelare inflitta dall’Autorità Giudiziaria nei confronti dell’uomo che è stato arrestato e tradotto nella Casa Circondariale di Brindisi.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui