Offerta con slogan leghista: “Prima agli italiani”. Il parroco la rifiuta

0
228
offerta con slogan leghista

Il fatto è successo a Venezia dove una busta con un ‘offerta in denaro per i poveri è stata lasciata in una chiesa, all’interno una frase che è uno slogan leghista: “Prima gli italiani”. Il parroco rifiuta l’offerta ed invita a riprendersela.

Don Gino: “Sono amareggiato e umiliato”

A rivelare l’accaduto don Gino Cicutto, capo della collaborazione pastorale di San Nicolò e San Marco a Mira (Venezia). Il prete, sul foglio parrocchiale scrive: “Quanto era scritto sulla busta – scrive don Cicutto – mi ha profondamente amareggiato e umiliato. Queste parole ripropongono slogan che siamo abituati a sentire, ma non hanno niente a che fare con la fede e la vita cristiana che considera i più poveri tra i primi, senza guardare il colore della pelle o la provenienza“.

“Si riprenda l’offerta”

Nel commentare la scritta “Italiani in primis, gli stranieri per ultimi“, don Gino continua sottolineando che “la persona che ha scritto queste parole deve interrogarsi seriamente sul suo essere cristiano, e se non è d’accordo su quello che è la vera carità, può passare per la canonica a riprendersi la sua ‘offerta’; eventualmente può consegnarla a chi la pensa come lui – conclude – ma non deporla davanti al Signore“.

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Seguici su Facebook, Twitter e iscriviti al nostro canale Telegram.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome qui